Devi andare al bagno? Alza una bandierina e falla vedere a tutti!

Call-Center

Teleperformance, un grande call center che a Taranto garantisce occupazione per circa 2700 lavoratori, i dipendenti saranno costretti ad alzare una bandierina, ce ne saranno due su ogni postazione, e per ogni “urgenza fisica” dovranno alzarla e segnalare a tutti di dovere recarsi al bagno per fare… Quello che si deve fare! Un’ iniziativa che per tanti è stata definita “Lesiva della dignità umana”; comunque la “storia” non finisce qui. Per ora i sindacati si stanno battendo contro questa proposta e presto si avrà un esito. I datori di al lavoro parlano di un assenteismo forte e di operatori che spesso si assentano anche per motivi banali. I lavoratori dal canto loro ritengono assurdo dire a tutti “devo andare al bagno, oppure “oggi non sto bene, ho dolori di pancia”. Fatti del genere ormai non destano più scalpore. In altri call center e in altre grandi realtà che a Napoli raccolgono circa 500 lavoratori, in tanti, hanno ricevuto contestazioni e sanzioni disciplinari solo per… I minuti che erano in bagno! “A me hanno tolto 3 ore dalla busta paga- racconta una dipendente indignata- solo perchè ero in bagno per troppo tempo, quando avevo il ciclo, adducendo come motivazione che avevo abbandonato la postazione… Ma è assurdo, dove vado in 8 minuti? E non solo: mi hanno detto che ero in postazione seduta e con le cuffie in testa scollegata dalla barra telefonica. Spiegato anche che è assolutamente falso e che in 10 anni di “onorato lavoro” non ho mai commesso un fatto del genere se non per riavviare il pc, non mi hanno ascoltato, e mi hanno tolto le ore dalla busta paga, minacciando addirittura di sospendermi… Ma diritti e doveri dove sono? Ora, come mi è stato esplicitamente rimproverato, ogni volta che… Ho mal di pancia e devo stare più tempo nel bagno lo segnalo ai miei responsabili e sapete cosa succede? Loro mi rimproverano dicendo che quello che faccio in bagno sono fatti miei… Proprio loro che hanno segnalato che “mi allontano dalla postazione!!! Quo tempora, quo mores!”.

Loading...
Potrebbero interessarti anche