Esplosa la macchina del caffè: muore un tecnico

Una riparazione finisce in tragedia

Una vera tragedia ha sconvolto ieri nel pomeriggio la tranquillità del paesino di Rivara Canavese, a pochi chilometri da Torino: un uomo è morto mentre riparando una macchinetta del caffè.

L’uomo era un tecnico di quasi 60 anni molto abile nel suo lavoro e molto apprezzato da tutti. Sapeva bene cosa toccare e cosa no e stava insegnando al figlio il mestiere con notevole successo. Niente faceva presagire cosa sarebbe successo in quel fatale pomeriggio di ieri, quando all’improvviso tutto è andato storto e per l’uomo non c’è stato niente da fare; il figlio si trova in ospedale ed è molto grave.

- Advertisement -

Cosa è successo

I due stavano lavorando alla Trattoria del Ponte, un locale molto conosciuto nella zona per riparare la macchina del caffè. All’improvviso la macchina del caffè è esplosa e l’onda d’urto ha colpito in pieno il povero tecnico che è rimasto ucciso sul colpo.

Il figlio ha cercato di aiutare il padre ma è stato colpito anche lui dalla forza dell’esplosione che lo ha lasciato tramortito e sconvolto. Il giovane è stato poi portato in ospedale; le sue condizioni sono parse subito molto gravi e attualmente la prognosi rimane riservata e i medici no se la sentono di parlare.

- Advertisement -

L’allarme

A dare l’allarme sono stati i titolari. Secondo le prime informazioni, padre e figlio sono dipendenti di una ditta specializzata nella manutenzione delle macchine del caffè. Sul posto con i Carabinieri è intervenuto il 118, che ha trasportato il ferito con l’elicottero all’ospedale Cto di Torino.

Adesso sono iniziate le indagini per capire cosa è andato storto. I Carabinieri non tralasciano nessuna pista ma la causa più probabile è un malfunzionamento della macchina che ne ha causato l’esplosione. Adesso tutti si stringono intorno al giovane e non vedono l’ora che sia guarito per stargli vicino; si spera che le sue condizioni di salute migliorino presto.