Faggiano – Atto intimidatorio al WWF Taranto (Foto)

Ecco cos'è accaduto

WWF Taranto oggetto di un atto intimidatorio, ma, evidentemente, chi usa certi mezzi per colpire è, chiaramente, a corto di argomenti

La denuncia del WWF Taranto sez. di Faggiano

Vanificata l’opera di ripulitura dei volontari WWF Taranto sez. di Faggiano, i quali durante la giornata di domenica 1 luglio, hanno organizzato una raccolta di vetro in pineta nel piccolo comune della provincia ionica e, più precisamente, a Faggiano.

L'immagine può contenere: notte, spazio all'aperto, acqua e naturaAbbiamo raccolto il vetro nei cartoni – ci comunica uno dei volontari del WWF Taranto sez. di Faggiano – e, successivamente, li abbiamo posizionati a bordo strada mediante l’utilizzo di una recinzione di sicurezza, in attesa della presa in carico – il giorno successivo – da parte degli operatori della nettezza urbana.

Purtroppo – spiega e asserisce il medesimo – il ritiro dei cartoni non è stato fatto il giorno successivo e la sera – dello stesso giorno, ovvero lunedì 2 luglio – verso le ore 21.15 circa, siamo stati oggetto di un atto intimidatorio; nello specifico, ci hanno incendiato i cartoni.

Loading...

A nostro avviso – afferma uno dei volontari parlando a nome del gruppo – si è trattato di un vero e proprio atto di intimidazione nei nostri confronti“.

L'immagine può contenere: una o più persone, albero, scarpe, spazio all'aperto e naturaFortunatamente – proferisce il team work del WWF Taranto sez. Faggiano – l’episodio non ha provocato ulteriori danni agli alberi e al sottobosco della pineta, grazie al tempestivo intervento dei vigili del fuoco giunti prontamente sul posto.
A questi ignoti che hanno commesso questo grave gesto – comunica il WWF – se siete del paese o se venite da fuori sappiate che più che fare un dispetto a noi avete messo in cattiva luce un paese come Faggiano che nel 2018 deve assistere a questi comportamenti da tardo medioevo se non addirittura preistorici, dato che l’uomo primitivo risulta essere più intelligente di voi, visto che con il fuoco ha imparato a cucinare quindi a progredire.
Voi, invece – sottolinea – fate regredire questo paese già messo a dura prova da una fuga massiccia di giovani che non trovano alternative, in più avete provocato aria malsana e inquinante a causa del rogo, a danno sempre della comunità.
Noi continueremo nel nostro operato perché siamo consapevoli che la pineta è un bene che appartiene a tutti e vogliamo che ritorni ad essere pulita e al suo massimo splendore per dare la possibilità a tutti di respirare aria pulita
e purtroppo anche a voi che ci avete regalato aria malsana.
Nei prossimi giorni – conclude – organizzeremo un’altra raccolta vetro e altre iniziative poiché L’ozio è un grande tormento, il lavoro un grande riposo (Cina)e perché noi del WWF abbiamo un solo obiettivo : tutelare l’ambiente perché tutti possano vivere meglio!
Grazie a quanti ci supporteranno nei futuri progetti“.

Potrebbero interessarti anche