Taranto – Arrestati 3 minorenni

La notizia

Baby Gang in manette

I Carabinieri arrestano 3 minorenni per rapina

All’alba di questa mattina, martedì 24 luglio, i Carabinieri dell’Aliquota Operativa del N.O.R.M. della Compagnia del capoluogo ionico, hanno dato esecuzione a ben 3 ordinanze di applicazione di misura cautelare, emesse dal GIP del Tribunale dei Minorenni della provincia ionica, dr.ssa Paola Ferrara, su richiesta del Sost. Procuratore della Repubblica presso il medesimo Tribunale, dr.ssa Maria Stefania Ferrieri Caputi, nei confronti di altrettanti soggetti, tutti 17enni, tarantini, ritenuti responsabili, a vario titolo, di rapina in concorso aggravata dall’aver commesso il fatto con armi da più persone riunite.

Le indagini avviate dai Carabinieri e la rapina

Le indagini, avviate agli inizi di luglio dai militari della Compagnia della stazione della città bimare e coordinate dalla locale Procura della Repubblica presso il Tribunale dei Minorenni, hanno fatto luce sulle condotte dei tre individui i quali, il 28 giugno scorso, nei pressi del lungomare Vittorio Emanuele III°, avrebbero rapinato due coetanei.

Il fatto

Nello specifico, i tre delinquenti, hanno avvicinato due ragazzi – tra cui un minorenne – consecutivamente, li avrebbero poi circondati e successivamente bloccati, immobilizzati e minacciati, puntando loro due pistole alla tempia con lo scopo di evitare reazioni delle vittime, ordinando che venissero loro consegnati i cellulari a loro in uso e i portafogli. Al termine dell’azione delittuosa i tre malfattori e autori della suddetta si sarebbero dileguati.

L’attività investigativa, l’interrogatorio e l’acquisizione delle prove

Loading...

La celere attività investigativa, caratterizzata, come di consueto, dall’interrogatorio delle vittime – entrambe illese – dall’acquisizione e visualizzazione delle immagini della videosorveglianza cittadina, ha permesso ai Carabinieri di documentare la dinamica delittuosa, incentrando e ponendo l’attenzione sull’azione dei tre delinquenti, il possesso delle armi riconducibile a due di loro e la conseguente individuazione della baby-gang.

L’esecuzione del provvedimento

Nel corso dell’esecuzione del provvedimento, presso i rispettivi domicili in uso agli indagati, sono stati rinvenuti e sottoposti sotto sequestro:

– una serie di manoscritti nei quali sembrerebbero elencati elementi e dettagli di azioni delittuose nei confronti di cittadini e di esercizi commerciali già commessi anzitempo o in corso di pianificazione, nei quali sono indicate vie di fuga, eventuali telecamere presenti, supporto logistico, numero di persone e capi di abbigliamento necessari;

– due armi giocattolo ben occultate nelle camere da letto.

I tre malfattori sono stati condotti presso tre diverse Comunità dislocate nella Regione

I tre minorenni, appartenenti alla baby – gang e tutti residenti nella città bimare, al termine delle formalità di rito, sono stati tradotti presso tre diverse Comunità dislocate nella Regione.

Potrebbero interessarti anche