A Fano è tempo di…Carnevale…

Tutto ciò che può offrire il carnevale: giochi, gare di maschere, carri allegorici in una antica città delle Marche.

E’ il più antico d’Italia dopo quello veneziano: se ne parla fin dal 1347....Storicamente avrebbe avuto inizio in seguito alla riconciliazione di due importanti famiglie della città,i Dal Cassero e i Da Carignano, che erano stati per molti anni acerrimi nemici.

I sontuosi festeggiamenti che vennero indetti per la pace fatta divennero col tempo una vera e propria tradizione, che continua tuttora. Nel 1871 nacque persino un comitato che doveva organizzare la manifestazione:  ancora oggi si svolgono  numerosi giochi , tra cui il tiro  al bersaglio, il lancio dei dolci, il palio, le corride…

Lo rappresentano simbolicamente i tradizionali carri allegorici e le caratteristiche maschere. I carri allegorici, la cui preparazione richiede diversi mesi,sono dei capolavori che pongono in rilievo fatti storici e di attualità. Fatti in cartapesta e gomma piuma, sfilano lungo le vie cittadine per 2 km con i loro 16 metri di altezza.

Loading...

Tra le maschere più tipiche la più famosa è quella del “pupo”, in dialetto “voulon”,che significava il capro espiatorio, che alla fine verrà bruciato in un grande falò. La banda “Musica Arabita( che vuol dire “arrabbiata”), complesso musicale che risale ai primi del Novecento, accompagna la manifestazione con una particolare sinfonia di suoni provocati da strumenti come brocche,pentole, caffettiere…

Tra le varie iniziative particolarmente attesa è “il Getto”,che avviene quando dai carri allegorici vengono lanciati quintali di dolci, caramelle e cioccolatini che vengono raccolti dalle centomila persone che mediamente partecipano al Carnevale.

Non mancano iniziative appositamente  realizzate per i bambini e il cosiddetto Carnevale degli animali. Dopo due grandi concorsi mascherati  e il tradizionale “Getto”, il Carnevale continua con l’avviso dei vincitori per il concorso delle Maschere e spettacoli musicali per tutti. Per una piacevole merenda si può approfittare dei dolci tipici del Carnevale a Fano che, oltre alle classiche chiacchere, sono le castagnole.

Inoltre non si può dimenticare di fare un giro per Fano, antica città che conserva ancora vestigia romane, e magnifici palazzi quattrocenteschi.

Grazia Paganuzzi

Sono una giornalista pubblicista dal 1991 laureata in Pedagogia, specializzata in turismo culturale: antichi centri storici e borghi d'arte, residenze d'epoca, castelli, mostre d'arte, storia e musica... Ho viaggiato in Italia, Area Mediterranea, Europa e Centr'America. Ho un mio sito: "voyagedart.com".