Francia, attacco terroristico in un supermercato

Due morti e dodici feriti, il bilancio parziale delle vittime.

Armato di pistola, coltello e granate, il terrorista, (un trentenne di origine marocchina, già noto ai servizi di intelligence), è entrato nel supermercato di Trebes, comune dell’Occitania, al grido di “Allah Akbar”. L’uomo ha ucciso due persone e ne ha ferite almeno altre dodici.
“State bombardando la Siria, perciò morirete”, queste le parole del terrorista, come riportano alcuni testimoni, scappati prima della raffica di colpi scagliata contro i clienti e i commessi dello store. L’uomo chiede la liberazione di Salah Abdeslam, unico superstite del commando terrorista negli attentati di Parigi del 13 Novembre 2015, attualmente detenuto in Francia. Prima di barricarsi nel supermercato, ha sparato dalla sua auto almeno 5 colpi di pistola contro gli agenti di Polizia, ferendone uno a Carcassonne.
Il Premier Francese, Edouard Philippe, ha definito la situazione “grave”. Intervistato in diretta tv, ha detto: “tutte le informazioni di cui disponiamo allo stato attuale, fanno pensare ad un ennesimo attacco terroristico.”

Loading...