I migliori e peggiori orari per condividere i post/articoli sui social

social

I migliori e peggiori orari per condividere i post/articoli sui social:

Facebook:

Orari migliori – giorni feriali 6-8 AM e 2-5 PM
Orari peggiori durante i weekend- 10:00 PM-04:00 AM

Usare tag e hashtag nel condividere senza esagerare poichè potrebbero causare l’effetto contrario, inoltre usare immagini d’impatto per l’utente.

 

Twitter:

Orari migliori – 1-3 PM, in particolare nei fine settimana
Orari peggiori – 08:00 PM-08:00 AM

Scrivere tweet facendo domande, chiedendo pareri, o comunque stimolando l’interazione da parte dei follower, Aggiungere hashtag e menzioni usando @ e il nome del follower per taggarlo su twitter nei post.
Google+:

Orari migliori – 9-11 AM
Orari peggiori – 18:00 PM -07:00 AM

Ricordate di usare gli hashtag, che, sono le parole chiave che contraddistinguono ciò che scriviamo e attraverso le quali i nostri contenuti verranno trovatiPer inserire un hashtag è sufficiente inserire il carattere # prima della parola chiave, nel commento che andrete ad inserire prima di pubblicare il post.

 

LinkedIn:

Orari migliori – 7-8:30 AM, 5-6 PM
Orari peggiori – Lunedi e Venerdì e 09:00 AM-05:00 PM

Si raccomanda di non fare spam, poichè linkedIn è un social professionale, cercare di interagire nei gruppi.

 

Pinterest:

Orari migliori- Sabato mattina, 2-4 PM e 8-11 PM
Orari peggiori – 5-7 PM e 1-7 AM

 

Orari migliori per postare sul blog:

Giorni migliori – Lunedì, venerdì e sabato alle 11:00
Momenti peggiori – 23:00 PM-08:00 AM

Un dato importante è quello riguardante le domande: creare dei post in cui si pongono domande agli utenti fa guadagnare fino al 188% di commenti in più.

 

Conoscere gli orari migliori per pubblicare i tuoi contenuti potrebbero aumentare enormemente il collegamento e l’impegno con i seguaci sui vari social.

Sono 32 milioni di persone che si connettono in Italia, 15 milioni sono connessi appena dopo il risveglio, di cui otto in mobilità, 19 durante la mattina e 18 a pranzo. Salgono a 23 nel pomeriggio per scendere a 13 prima di cena.

L’accesso a internet in Italia assume delle percentuali del 28% navigatori del Nord Ovest, 21%  Nord Est, 25% al Centro e 26% a Sud e nelle Isole. L’età media degli utenti connessi?

Fra i 25 e i 34 anni, però ad oggi il 55% degli Italiani accede al web — un dato in crescita.

Una volta condivisi nei social, col tempo tendono a passare in coda perdendo così di visibilità ed è qui che dobbiamo usare  i commenti i quali li riportano in testa. E’ molto importante interagire al massimo con i lettori.

Potrebbero interessarti anche