Il ponte dell’Immacolata? a Bruxelles…

C4K84F Marktplatz Grand Place, Brussel | Grand Place, market square, Brussels

La sede  dell’Unione Europea, capitale del Belgio nel cuore dell’Europa, è anche una delle città più belle e affascinanti dal punto di vista architettonico e artistico, a cui dedicare qualche giorno.Interessante è il fatto che sorge su sette colli, proprio come Roma. Le sue origini risalgono aVI°sec.d.C., per volontà del vescovo di  Cambrai, come via di collegamento tra le due città di Colonia e di Bruges. Fu dominata dai signori di Brabante, grazie a cui fu cinta da una cerchia di bastioni lunga 4 km nel 1114, per poi passare ai duchi di Lorena.

grand-place
Bruxelles è sede di una delle più importanti istituzioni europee, in primo luogo la Commissione Europea, ma un percorso della città dovrebbe partire dalla Grande Place, una delle più belle piazze europee e del mondo, coronata dai monumenti e palazzi più notevoli della città , come le case delle Corporazioni, tutte in stile barocco. E’ stupendo arrivarvi nelle prime ore della sera, con i mirabili palazzi illuminati contro il cielo ancora azzurro, mentre la luce scende pian piano.
belgio_pqany-t0

Loading...

Da un lato si può andare verso il Quartiere Latino dove attraverso vicoli e scalette si può scegliere di cenare in uno dei numerosi locali e ristorantini, in un’atmosfera, che pare molto simile a quella dell’omonimo quartiere a Parigi.  Con la luce del giorno poi ci si può spostare tra i più noti e bei monumenti cittadini, a cominciare dal Municipio di Bruxelles, mirabile nello stile gotico-brabantino, risalente al 1402-1455. Al suo centro sorge il Beffroi, la “Tour Inimitable”, un capolavoro dell‘architettura gotica,tra le più belle del mondo, del 1449-1454.Nella stessa epoca sorse anche il Mercato Coperto del Pane, la Maison du Roi.
palazzo-reale-di-bruxellesI reali del Belgio, invece, risiedono a pal. Reale, imponente nobile reggia in stile neobarocco francese, ma  molto più antico è tuttavia il palazzo di Emont, sorto nel 1548, più volte rimaneggiato, che ospita attualmente il Ministero degli Esteri Belga. La Cattedrale di Bruxelles, del XIII°sec., in stile gotico-bramantino, è ricca di opere d’arte, come anche quella di Notre Dame de la Chapelle, ma il più autentico capolavoro è la Chiesa di Notre Dame du Sablon, costruita tra il XIV° e il XV°sec.belgium_st-_michael__st-_gudula_cathedral_tower_brusselsUna strana interessante curiosità è il simbolo di Bruxelles, un piccolo bimbo che fa la pipì...Una grande importanza hanno nelle tradizioni della città le produzioni artistiche, prima fra tutte la produzione degli arazzi, sorta dal 1460 e il 1794, nello stile dei pittori fiamminghi. “La Vergine in gloria”, la più nota, è esposta al Louvre. Fiorente fu anche la produzione di ceramiche, grazie a tre fabbriche di maioliche tra il 1700 e il 1800: particolarmente note sono le terrine a forma di animali con ortaggi.  Inoltre arrivò a contendere il primato della trina con Venezia, arte che risale ad un’epoca antecedente al Cinquecento. Nel Seicento lo stile fiammingo della trina produsse i fiori sul tombolo ed altre raffinate innovazioni…In seguito, con la rivoluzione industriale, dal 1830 ne vennero prodotte in gran quantità, ma non erano più come quelle originali, fatte a mano. 

Per il Ponte dell’Immacolata e il periodo natalizio, la Grande Place di Bruxelles si illumina di mille luci e dei colori dei mercatini di Natale, considerati tra i migliori d’Europa: vi si possono trovare una buonissima cioccolata, i funghi selvatici, le zuppe, e molto altro ancora…

Grazia Paganuzzi