Isis: media britannici confermano l’identikit del nuovo “Jihadi John”

images

Morto un boia se ne fa un altro. E’ il caso di Siddharta Dhar, 32 anni, ex commerciante di Londra, che i media britannici hanno già identificato come il nuovo taglia gole dell’Isis.

Di origini indiane, Siddharta Dhar si è convertito dall’induismo all’Islam in età adulta divenendo noto militante radicale. L’uomo è già noto da tempo a Londra (col nome di battaglia di Abu Rumaysah) per essere stato arrestato nel Regno Unito nel 2014, ed esser riuscito a fuggire in Siria dopo il rilascio su cauzione.

Loading...

I media britannici hanno ribattezzato Siddharta Dhar come il nuovo “Jihadi John”, il giovane londinese divenuto famoso in Siria nei panni del boia dello Stato Islamico e presumibilmente ferito o ucciso nel corso di un raid americano a settembre.

Secondo la ricostuzione fatta dalla Bbc che cita fonti investigative, Siddharta Dhar è padre di quattro figli e residente a Walthamstow (east London). Nella capitale britannica l’uomo era divenuto quasi un personaggio pubblico, partecipando a viso aperto a raduni di militanti musulmani, facendosi intervistare e rifiutandosi di condannare l’Isis. Finché, nel 2014, l’avevano arrestato per istigazione al terrorismo. Scarcerato in tempi brevi dietro il pagamento di una cauzione, era tuttavia riuscito a sfuggire alla sorveglianza della polizia britannica e a espatriare, a quanto pare verso la Siria.

Nell’ultimo filmato diffuso dall’Isis, della durata di undici minuti, il nuovo boia minaccia di invasione la Gran Bretagna per il suo intervento militare in Siria contro Daesh ed insulta il primo ministro David Cameron, gli ebrei e gli Usa. Pronostica la sconfitta inglese come è accaduto in Iraq e in Afghanistan, che sull’isola verrà instaurata la sharia e che nell’attacco verranno uccisi anche i bambini.