Junior, primo film sugli uomini incinti tra cinema e bioetica

Junior è una pellicola del 1994 interpretata da Arnold Schwarzenegger e Danny DeVito , si può considerare la prima pellicola sugli uomini incinti pur trattando il tema della ricerca per prevenire l'aborto spontaneo. Una commedia che unisce cinema e bioetica.

Junior è una pellicola del 1994 interpretata da Arnold Schwarzenegger, Danny DeVito e Emma Thompson. Una commedia che collega due temi attuali, aborto e sperimentazione scientifica, con un argomento che oggi farebbe saltare le teste, quello della gravidanza maschile, inserito in un contesto di stravaganza e drammaticità. Tutto parte da un esperimento di un genetista austriaco per inventare un farmaco della fertilità, l’Expectane, per la riduzione dell’aborto spontaneo.

Il film, presentato il 23 novembre 1994, è stato premiato dalla critica, Schwarzenegger e Emma Thompson hanno ricevuto la nomination Golden Globe, la colonna sonora “Look What Love Has Done di Patty Smyth è stata inserita nella lista Academy Award. Nel film i doppiatori dei protagonisti sono: Alessandro Rossi (Alexander Hesse), Giorgio Lopez (Dr Larry Arbogast), Emanuela Rossi (Dr Diana Reddin).

Trama del film

Arnold Scwarzenegger interpreta un genetista austriaco, il dottore Alex Hesse. Danny DeVito interpreta il collega Larry Arbogast, Emma Thompson intepreta la dottoressa Diana Reddin che seguirà Hesse e che sfortunatamente è la genitrice dell’ovulo rubato. Una quarta protagonista è Pamela Reed che interpreta Angela, l’ex moglie rimasta contemporaneamente incinta e che aiuterà il dottore a far nascere sua figlia.

Alexander Hesse e Larry stanno sperimentando su animali il farmaco della fertilità anti abosto spontaneo. Vengono licenziati per impedire la prova su umani. Larry (Danny DeVito che con Arnold ha interpretato altre commedie avventurose) trafuga un ovulo e convince Hesse a sperimentare la cura. Hesse sottoposto ad impianto dell’ovulo sperimenta il farmaco che funziona, decide però di non interrompere la gravidanza quando scopre che l’ovulo trafugato è proprio di Diana. La bambina che nascerà verrà chiamata Junior, nome che era stato dato all’ovulo. Nelle varie scene, Arnold/Hesse recita tutte le sensazioni e le esperienze che vive una donna in gravidanza, all’ora nessuno prevedeva che sarebbero esplosi i Social Network, Youtube e altri portali come Fanpage con numerosi esperimenti e clip di uomini che provano l’esperienza della gravidanza. Ma soprattutto nessuno prevedeva che tra gli anni 2008 e il 2016 sarebbero esplosi casi di uomini incinti, ovvero di transgender che avrebbero partorito con le sembianze maschili, aprendo tutta una serie di dibattiti bioetici, compreso l’utero in affitto. Il film Junior, è possibile vederlo in lingua originaria con Google Play Store, inoltre c’è la possibilità di acquistare il DVD online. In Italia rispetto ad altri film di Arnold è una visione rara, al cinema è uscito il 22 dicembre 1994.

Arnold Schwarzenegger

Questo film, inoltre, dista anni di distanza dall’elezione del 2003 che permette ad Arnold Schwarzenegger di iniziare la carriera politica come Governatore della California, succedendo Gray Davis. Pochi sanno o si ricordano che Arnold è austriaco (è nato a Thal) e ha la doppia cittadinanza, questo gli impedisce di poter correre alle elezioni presidenziali, cosa voluta da molti elettori tanto che ci sono delle campagne aperte per permettere la sua partecipazione al voto. Arnold ufficialmente è repubblicano ma con aperture progressiste ai democratici che lo hanno messo in difficoltà varie volte con la sua parte politica.

Ammiratore di Nixon e Ronald Reagan, con la prima moglie è parente acquisito dei Kennedy. Nella carriera politica è ricordato per le numerose iniziative a favore dei disabili e degli sport paraolimpici. Ha sempre appoggiato il movimento per l’aborto appoggiando però l’imposizione per le minorenne di far firmare ai genitori le carte dell’operazione.

Non ha votato Trump e dal 2015 si schiera contro il razzismo e richiama l’attenzione ai temi dell’inquinamento e del riscaldamento globale come priorità per tutto il pianeta. Come tanti attori e politici statunitensi è stato denunciato da diverse donne per condotta sessuale scorretta e denunciato per molestie diverse volte.

Casi di uomini incinti nella storia

Su casi di uomini incinti possiamo dire ben poco, biologicamente solo i cavallucci marini con un sistema di trasferimento delle uova possono far partorire i maschi. La cronaca Web ha però permesso di conoscere casi di transgender che hanno vissuto la gravidanza e con loro si parla di uomini incinti e gravidanze maschili. Vanity Fair ha riportato la storia di Trystan Reese, che a 34 anni è riuscito a portare la gravidanza al nono mese, il bambino è nato e sono diventati simbolo per le famiglie omosessuali più radicali, per lo meno rispetto alle posizioni correnti in Italia. Su di loro un sito dal titolo Biffandi(.com) che significa Biff and I.

Nel 2008, in Inghilterra un americano Thomas Beatie è stato il primo uomo, ex donna che non ha rinunciato all’utero, a partorire un figlio. La gravidanza segue una terapia ormonale per la tecnica di fecondazione assistita. In Gran Bretagna altri due nomi sono diventati importanti come uomini incinti e l’Inghilterra è diventato il paese dove i transgerder che non rinunciano all’utero possono sottoporsi a cure per la fertilità.

Avatar
Web Writer professionista e blog reporter. Mi occupo di scrittura creativa e professionale dal 2010. Ho seguito corsi di giornalismo e webcopy. Allieva LUA, Libera Università Autobiografia, per il corso di Giornalismo biografico. Ho partecipato a Workshop narrativi dedicati allo Storytelling auto e biografico. Dog sitter professionista come secondo lavoro e educatrice cinofila per hobby (sto studiando per diventarlo davvero ;) )
Potrebbero interessarti anche