Leporano – Arrestato incensurato 46enne (Le Foto)

Il comunicato dei Carabinieri

SONY DSC

Scoperto un laboratorio per la lavorazione della droga, arrestato un incebsurato di 46 anni di Leporano (Le Foto)

SCOPERTO LABORATORIO PER LA LAVORAZIONE DELLA DROGA, ARRESTATO INCENSURATO (LE FOTO)

A tal proposito, i Carabinieri arrestano un insospettabile.

I militari hanno tratto in arresto, in flagranza del reato di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti, un 46enne leporanese

I Carabinieri dell’Aliquota Operativa del N.O.R. della Compagnia di Taranto hanno tratto in arresto, in flagranza del reato di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti, un uomo di 46 anni incensurato di Leporano.

L’attività di spaccio messa in piedi dal 46enne e la perquisizione domiciliare eseguita da parte dei Carabinieri

I militari, dopo aver appreso che l’uomo aveva messo in piedi un’attività di spaccio, si recavano presso la sua abitazione, una villetta sita nei pressi della marina di Leporano, al fine di eseguire una perquisizione domiciliare. Durante le operazioni, i Carabinieri accertavano che il 46enne aveva adibito un magazzino, attiguo alla propria abitazione, trasformandolo in un vero e proprio laboratorio di produzione e confezionamento dello stupefacente.

Il locale predisposto all’essiccazione e la lavorazione della sostanza stupefacente, il materiale rinvenuto e il sequestro – di quanto riportato – messo in atto da parte dei militari 

Loading...

Il locale, infatti, era stato predisposto con cura per poter realizzare l’essicazione e la lavorazione della marijuana mediante l’uso di lampade alogene, teli per coibentare il locale, nonché di un ventilatore per consentire un riciclo dell’aria. Nel corso delle operazioni, i militari rinvenivano e sequestravano circa 3,700 kg. di marijuana, custodita in diversi recipienti in vetro e 18 gr. di hashish, una bilancia di precisione e materiale per il confezionamento dello stupefacente, in parte già pronto per essere immesso sul mercato illecito dello spaccio di droga.

Il 46enne, senza fornire alcuna plausibile spiegazione, è stato, successivamente, tratto in arresto e tradotto presso la Casa Circondariale della provincia ionica

L’uomo, che non forniva alcuna plausibile spiegazione, condotto presso gli uffici dell’Arma di Viale Virgilio, veniva tratto in arresto e all’esito delle formalità di rito, come disposto dal Pubblico Ministero di turno presso la Procura della Repubblica del capoluogo jonico, tradotto presso la locale Casa Circondariale.

La sostanza stupefacente verrà analizzata dal Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti della città bimare  

La sostanza stupefacente rinvenuta sarà analizzata dai militari del Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti del Reparto Operativo del Comando Provinciale Carabinieri del capoluogo ionico, per gli accertamenti quali – quantitativi.