Home Puglia Lizzano – Tre arresti

Lizzano – Tre arresti

Il comunicato stampa

La Compagnia dei Carabinieri della Stazione di Lizzano (Taranto), coadiuvati nella fase esecutiva dai colleghi della Compagnia di Manduria, hanno tratto in arresto tre persone, le quali sono risultate essere responsabili di due rapine.

Le persone che sono state tratte in arresto

D. S., 28enne pregiudicato, sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno, G. F., 30enne pregiudicato e un 31enne con precedenti, tutti residenti a Lizzano.

Le date delle due rapine messe a segno dai tre e le somme di denaro provento delle attività truffaldine 

Nella prima rapina, avvenuta il 16 dicembre 2017, un uomo a volto coperto e armato di pistola, irruppe in un supermercato e si impossessò di 300 euro dal registratore di cassa fuggendo a piedi atteso da un “palo”.

Loading...

Successivamente, il 21 gennaio 2018, due persone in passamontagna e armati di pistola, entrarono in un bar di Lizzano e dietro la minaccia dell’arma si fecero consegnare 100 euro per poi dileguarsi a piedi.

Le indagini eseguite dai Carabinieri, le immagini registrate dai sistemi di videosorveglianza installate nei pressi delle zone ove sono state commesse le due rapine e le indicazioni fornite dalle vittime

I Carabinieri, grazie alle analisi delle immagini registrate dagli impianti di videosorveglianza installati nelle attività commerciali e nella zona e alle indicazioni fornite dalle vittime, hanno indirizzato le indagini verso gli odierni arrestati.

Una serie dettagliata e accurata di esami avrebbe permesso – ai militari – di individuare i tre autori di quanto dianzi menzionato e, altresì, di poterli accusare delle rispettive rapine; difatti, i primi due sono stati accusati in concorso per la rapina messa a segno a gennaio; mentre, il 28enne e il 31enne per quella di dicembre

Grazie a una serie di esami effettuati dai suddetti e, dunque, analisi che entravano nel merito delle fattezze fisiche, delle movenze, del modo di impugnare l’arma e, altresì, degli abiti indossati dagli stessi durante la commissione di quanto dianzi riportato (alcuni in parte sequestrati presso l’abitazione di F.), hanno raccolto elementi di prova nei confronti di S. e F. e del 31enne, accusati, in concorso, i primi due della rapina del 21.01.2018, mentre il primo e il terzo della rapina del 16.12.2017.

Espletate le formalità di rito, il 28enne e il 30enne sono stati tradotti presso la Casa Circondariale del capoluogo ionico; mentre, il 31enne è stato sottoposto ai domiciliari 

Dopo le formalità di rito, su disposizione dal giudice i due citati sono stati condotti in carcere, mentre il 31enne è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

Potrebbero interessarti anche