”L’ultima cena” capolavoro ritrovato in un convento abbandonato

Ritrovamento nel convento dei cappuccini a Saracena

Ritrovato a Saracena in un convento abbandonato un’opera simile a L’Ultima Cena di Leonardo da Vinci. Scoperta dall’Associazione Culturale Mistery Hunters, che attraverso la sua pagina ufficiale ha annunciato il ritrovamento dell’affresco nelle stanze abbandonate del convento dei Cappuccini.

Come descritto dall’associazione Culturale Mystica Calabria, sulla sua pagina ufficiale, non si è a conoscenza nè della data di realizzazione dell’affresco nè tantomeno del suo autore, ma resta di fatto che il ritrovamento ha suscitato molta ammirazione.

Fotocredit: Francesco Propato

Denominata come ‘‘l’ultima cena calabrese”, l’affresco ricorda in tutte le sue sembianze proprio il Cenacolo di Leonardo da Vinci, opera che si trova nel convento domenicano di Santa Maria delle Grazie a Milano.

Secondo l’associazione Mister Hunter, il capolavoro rinvenuto a Saracena, potrebbe essere una delle tante copie del Cenacolo di Leonardo.

L’opera originale di Leonardo è databile al 1495-1498, una delle più famose rappresentazioni dell’Ultima Cena. Il capolavoro, per via della tecnica sperimentale utilizzata da Leonardo, è in cattivo stato di conservazione, dovuta all’incompatibilità con l’umidità. Il suo restauro durato circa 20 anni ne ha migliorato lo stato.

Proprio in Calabria a Saracena, all’interno del convento ormai abbandonato e ridotto ad un rudere, ecco che appare un affresco che raffigura l’ultima cena.

Il convento dei Cappuccini è raggiungibile solo a piedi, fondato nel 1588, divenne sede del noviziato nei secoli XVII e XVIII.

Loading...
Lorita Russo
Sono l' Amministratrice e Responsabile Marketing di Quotidianpost.
Potrebbero interessarti anche