Manduria – Arresti e denunce in stato di libertà

Tra gli arrestati, anche un 50enne pulsanese per maltrattamenti in famiglia

Controllo straordinario del territorio – Segnalato assuntore di sostanze stupefacenti, arrestate due persone e altre dodici sono state denunciate in stato di libertà

Il comunicato stampa della Stazione dei Carabinieri

E’ di due arresti, dodici denunce a piede libero e un  assuntore segnalato al competente U.T.G.- Prefettura di Taranto il risultato di un servizio di controllo straordinario del territorio eseguito e disposto, negli ultimi giorni, dalla Compagnia dei Carabinieri di Manduria e finalizzato alla prevenzione e repressione di reati in genere.

I due soggetti tratti in arresto a seguito dell’esecuzione dei provvedimenti emessi dalla Procura della Repubblica e dell’attività svolta dai militari

Il Nucleo Operativo e Radiomobile e le Stazioni dipendenti della Compagnia dei Carabinieri di Manduria, nel corso di tale attività, in esecuzione dei provvedimenti restrittivi emessi dalla Procura della Repubblica – Ufficio Esecuzioni Penali di Taranto, hanno tratto in arresto:
– un 47enne di Avetrana (TA), per furto aggravato in concorso;
– un 50enne di Pulsano (TA), per maltrattamenti in famiglia.

Al contempo sono stati denunciate in stato di libertà dodici persone per vari reati elencati di seguito

Nel medesimo contesto hanno denunciato in stato di libertà 12 soggetti di cui, nello specifico:

  • 3 per guida in stato di alterazione psicofisica per uso di sostanze stupefacenti;
  • 1 per guida senza patente perché mai conseguita;
  • 1 per guida sotto l’influenza di alcol;
  • 1 per riciclaggio, guida di veicoli con patente revocata e violazione delle prescrizioni della sorveglianza speciale;
  • 1 per circonvenzione di persona incapace;
  • 1 per false dichiarazioni sull’identità personale e guida con patente revocata;
  • 1 persona per rapina e lesioni personali in concorso;
  • 2 per furto aggravato in concorso;
  • 1 per furto aggravato continuato.

Un soggetto è stato, altresì, segnalato alla Prefettura della provincia bimare, poiché trovato in possesso di sostanza stupefacente

Loading...

Infine, veniva segnalato un soggetto alla Prefettura del capoluogo ionico, poiché trovato in possesso di gr. 1 di marijuana.

Maltrattamenti

Art. 572 c.p. disciplina il reato di Maltrattamenti in famiglia, o per meglio dire, il reato di Maltrattamenti contro familiari e conviventi.
“Sussiste il delitto di maltrattamenti in famiglia ex art. 572 c.p. tutte le volte che la relazione presenti intensità e caratteristiche tali da generare un rapporto stabile di affidamento e solidarietà”. La norma punisce, infatti, “chiunque, fuori dei casi indicati all’art. 571” (“Abuso dei mezzi di correzione o di disciplina”), “maltratta una persona della famiglia o comunque convivente, o una persona sottoposta alla sua autorità o a lui affidata per ragioni di educazione, istruzione, cura, vigilanza o custodia, o per l’esercizio di una professione o di un’arte”, configurando, dunque, un reato con un’ampia platea di possibili soggetti passivi e attivi.