Manduria – Droga nel divano, arrestato (foto); Taranto – Colto in flagrante mentre tenta di rubare un’auto

I comunicati stampa dei Carabinieri

Manduria – Nascondeva droga nel divano di casa

NASCONDEVA DROGA NEL DIVANO DI CASA

La nota stampa della Stazione dei Carabinieri

Nascondeva hashish e marijuana nel divano di casa. I Carabinieri hanno arrestato un 51enne per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I Carabinieri della Compagnia della città messapica con la collaborazione di una unità antidroga del Nucleo Cinofili Carabinieri di Modugno (Ba), hanno arrestato, in flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, un 51enne, manduriano, con precedenti di Polizia.

I militari dell’Aliquota Operativa e delle Stazioni dipendenti dalla Compagnia, nel corso di un servizio finalizzato a contrastare i reati in materia di stupefacenti, si sono recati presso l’abitazione dell’uomo per effettuare una perquisizione domiciliare.

Durante l’attività, grazie al “fiuto” del pastore tedesco “Quentin”, i militari rinvenivano, in un’intercapedine ricavata nel divano, gr. 90 di hashish e gr. 56 di marijuana.

Durante le operazioni, estese anche all’autovettura del 51enne, gli operanti rinvenivano, altresì, un foglio manoscritto riportante i nominativi degli acquirenti e le somme che dovevano pagare per la cessione dello stupefacente.

L’uomo, all’esito delle formalità di rito, veniva arrestato in flagranza di detenzione di stupefacente ai fini dispaccio e, su disposizione del P.M. di turno presso la Procura della Repubblica del capoluogo jonico, tradotto presso il proprio domicilio e sottoposto agli arresti domiciliari.

Lo stupefacente sequestrato sarà inviato ai militari del L.A.S.S. del Reparto Operativo del Comando Provinciale Carabinieri di Taranto per le analisi quali-quantitative.

Tenta di rubare un’auto, ma viene arrestato dai Carabinieri – La nota stampa

Tenta di rubare un’autovettura. I Carabinieri arrestano un 19enne nigeriano.

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile del N.O.R. della Compagnia di Massafra (Ta), hanno arrestato, in flagranza del reato di tentato furto un 19enne, cittadino nigeriano, senza fissa dimora, in possesso di permesso di soggiorno italiano rilasciato per motivi umanitari.

Il giovane veniva sorpreso dai Carabinieri, impegnati nei quotidiani servizi di prevenzione e repressione dei reati in genere, mentre nel centro di Massafra, cacciavite alla mano, tentava di forzare la portiera di un’auto in sosta, con l’intento di perpetrare un furto.

Il nigeriano, che già nel 2016 era stato arrestato dai Carabinieri di Taranto, in quanto ritenuto responsabile dei reati di rissa, lesioni personali, resistenza a Pubblico Ufficiale e porto di armi e oggetti atti ad offendere, alla vista dei militari, lasciava cadere a terra il cacciavite nel vano tentativo di dissimularne il possesso.

I Carabinieri, supportati dal personale della locale polizia municipale sopraggiunto sul posto, dopo aver constatato che l’autovettura presentava diversi segni di effrazione, avendo accertato il tentativo di effrazione messo in atto poco prima, conducevano il 19enne in caserma, dove, espletate le formalità di rito, veniva arrestato. Il giovane, su disposizione del P.M. di turno presso la Procura della Repubblica del capoluogo jonico, veniva tradotto presso la Casa Circondariale di Taranto.

Potrebbero interessarti anche