Multata AMA: rivendeva gli abiti per i poveri

cassonetto-abiti-usati[1]Altro scandalo che riguarda l’Ama. L’ufficio dell’Antitrust ha multato l’azienda dei rifiuti della Capitale, insieme ai consorzi Sol.Co e Bastiani perché andava a rivendere i vestiti raccolti dai cassonetti gialli, invece che destinarli ai bisognosi. La cifra complessiva delle sanzioni è di 210mila euro. I pm, durante l’inchiesta per Mafia Capitale, dove tra gli arrestati c’era anche il presidente della Sol.co, Mario Monge avevano notato degli illeciti anche nella raccolta dei vestiti usati, oltre che nella gestione degli immigrati e nella cessione di appalti. L’Ama ha ricevuto una per 100mila euro a causa del mancato controllo sull’operato della Solco e della Bastiani, che devono pagare 100mila e 10 mila euro di multa, e per non aver dato informazioni esaustive sul proprio sito. I pm ha

Loading...