Occupazione – Due nuovi bandi pubblicati dal Comune di Pulsano

Comune di Pulsano, due nuovi bandi

Banditi due nuovi concorsi al Comune di Pulsano 

La nota stampa con le relative considerazioni del Consigliere Indipendente, Angelo Di Lena

Il Comune di Pulsano ha bandito, nei giorni scorsi, due nuovi concorsi per titoli ad esami.

I due bandi di concorso e le figure ricercate

Nello specifico:

  • il primo per la copertura a tempo indeterminato, part-time di 3 posti di istruttore di vigilanza – cat. cl – settore polizia municipale,
  • il secondo per titoli ed esami, per la copertura a tempo indeterminato, part-time (per un totale di 24 ore settimanali), di 1 posto di istruttore amministrativo contabile – cat. cl” – settore economico finanziario.

Le dichiarazioni rilasciate da Angelo Di Lena, in merito alla tempistica relativa alla presentazione delle domande

Loading...

Ne parla il consigliere Angelo Di Lena, Presidente della prima commissione affari generali e polizia municipale.
Il comune di Pulsano ha bandito in questi giorni due nuovi concorsi: il primo, come detto, per l’assunzione di n. 3 “istruttori di vigilanza – settore polizia municipale – cat. giuridica cl” a tempo indeterminato part time, il secondo per titoli ed esami per l’assunzione di n. 1 “istruttore amministrativo contabile – settore economico-finanziario – cat. giuridica c1” a tempo indeterminato part time.

Sicuramente – asserisce Di Lena – una bella notizia per la cittadinanza di Pulsano, perché si tratta di uno spiraglio di luce per i tanti giovani senza lavoro, ma, comunque, troppo poco nel mare della disoccupazione che sommerge il nostro paese e l’Italia intera.

Purtroppo – commenta – i posti disponibili sono molto pochi e di questo non possiamo incolpare nessuno. Ciò che sta creando malcontento in questi giorni in paese sono i termini di presentazione della domanda e della preparazione del concorso che sono molto esigui, appena 30 giorni.
Personalmente, credo che, vista l’importanza della posta in palio e considerato che il sistema informatico di acquisizione delle domande on-line sta generando e creando taluni problemi, i quali hanno scaturito anche molte lamentele, sarebbe opportuno prolungare i termini della presentazione delle domande, limitati ora a 18 giorni, per evitare anche proteste postume che possano inficiare la validità del concorso e dare l’opportunità a tutti gli iscritti di partecipare con serenità e adeguata preparazione.

Il mio augurio, a questo punto è che – conclude Di Lena – il Comune nell’interesse e il bene dell’intera cittadinanza, provveda, in questo modo; dunque, cerchi di posticipare il termine ultimo come dianzi esplicato.

Comunque vada – asserisce rivolgendosi a tutti coloro che parteciperanno ai bandi in questione – in bocca al lupo a tutti i partecipanti e che vinca il migliore“.