Orvieto, una città tutta da scoprire

La perla dell'Umbria colpisce per la sua bellezza

Definita dal poeta fiorentino medievale Fazio degli Uberti come la città “alta è strana“, Orvieto colpisce per la sua suggestiva posizione. Adagiata su una rupe di tufo, questa splendida cittadina di origine etrusca, vista da lontano sembra quasi sospesa.

Come tutte le città storiche dell’Umbria ha  un ricco patrimonio artistico, valorizzato da un’attenta opera di riqualificazione. Capolavoro assoluto dell’architettura Europea, il Duomo di Santa Maria Assunta è il monumento piu’ importante nonchè luogo di culto per gli orvietani e i turisti. L’edificio è del tredicesimo secolo e per realizzarlo hanno lavorato molti architetti.

La facciata è maestosa con i mosaici che raccontano le storie del Vecchio e  del Nuovo testamento. Poi all’interno vi è la Cappella di San Brizio, esempio di pittura rinascimentale italiana la cui decorazione fu avviata nel 1447 dal Beato Angelico e completata da Luca Signorelli. Un altro punto d’incontro è piazza del Popolo che ospita il palazzo del Capitano del Popolo. Inoltre Orvieto presenta un antico reticolo di grotte, cunicoli e cisterne.

Loading...

Un’altra opera straordinaria di ingegneria idraulica è il cosiddetto “Pozzo di San Patrizio“commissionato nel 1527, è profondo 54 metri, conta 70 finestre è visitarlo è un esperienza unica.

Questa cittadina  inoltre è molto vivace, vi sono negozi, botteghe e locali dove poter far sosta e gustare i prodotti tipici  locali tra cui il Tartufo vero e proprio re della tavola umbra.

Potrebbero interessarti anche