Pedofilia, Papa Francesco sostituisce arcivescovo paraguayano

Chiesa

Continua il giro di vite di Papa Francesco contro i preti pedofiliDopo aver autorizzato l’arresto in Vaticano dell’ex arcivescovo di Santo Domingo Josef Wesolovski , ha rimosso mons. Rogelio Ricardo Livieres Plano, arcivescovo di Ciudad del Este, la seconda maggiore città del Paraguay, dove nel luglio scorso il pontefice aveva inviato per un’ispezione due suoi collaboratori, il cardinal Santos Abril y Castello, Arciprete della Basilica di Santa Maria Maggiore, e monsignor Milton Luis Trccoli Cebelio, vescovo ausiliare di Montevideo. Livieres Plano è accusato di malversazione e di aver nascosto almeno un caso di pedofilia nella Chiesa: quello riguardante il monsignore argentino Carlos Urrutigoity, sul cui capo pende dal 2002 un’accusa di abusi su minori compiuti mentre era negli Stati Uniti. Poi è stato trasferito in Canada e infine in Paraguay, nove anni fa. Tale decisione aveva suscitato liti e polemiche tra i vescovi locali, fino alla decisione del Papa di mandare i due suoi legati in visita apostolica.

Il posto del prelato è stato preso per volontà del Santo Padre stesso da mons. Ricardo Jorge Valenzuela Rios, vescovo di Villarica del Espiritu Santo.

Loading...
Dopo la maturità classica, mi sono laureata all'Università Cattolica del Sacro Cuore a Milano in Scienze dell'Educazione, con una tesi in Pedagogia Interculturale dal titolo "Donna e Islam: la questione del velo". Scrivo per diverse testate on-line come "Al-Maghrebiya", "Ebraismo e dintorni", il blog del "Legno Storto" su argomenti riguardanti il mondo arabo e islamico, soprattutto per quanto riguarda la condizione della donna, il Medio Oriente, Esteri, immigrazione e integrazione. Ho scritto due racconti: "Dopo la notte" (Il Filo, 2009) e "Soltanto una donna" (Albatros - Il Filo, 2011).