Trentenne pedofilo violenta e filma bimba di due mesi

Oregon, USA. Stanato pedofilo trentenne che violenta e filma i suoi stupri su neonati da due ai nove mesi di vita. Tutte le prove sul suo smartphone.

trentenne pedofilio violenta e filma bimba di due mesi

Un’azione orribile e imperdonabile. Un giovane ragazzo statunitense originario dell’Oregon è stato arrestato con l’accusa di stupro, pedofilia e violenza sessuale su minori. A peggiorare la sua condizione sono i tanti filmati di stupri delle sue vittime ritrovati sul suo smartphone.

Pedofilo violenta e filma bimba di due mesi

Cosa spinge la mente di un giovane  a compiere atti così terribili? Questo si stanno chiedendo gli agenti che stanno esaminando le prove sul cellulare incriminato. Il protagonista orco è il trentenne Edd Lahar: sul suo cellulare la polizia ha trovato decine e decine di filmati pedopornografici, tutti realizzati da lui e che riguardano tutti la stessa vittima. Dopo essere stato catturato, a seguito dell’interrogatorio, il trentenne ha confessato tutto: ha stuprato e filmato più di 25 volte la neonata dei video. 

La vittima è una neonata

Secondo il Daily Mail che riporta la notizia, Edd Lahar è stato denunciato da un amico che “casualmente” avrebbe scoperto il video pedopornografico sul suo cellulare. Dopo la segnalazione alla polizia, nel giro di poche ore gli agenti hanno ottenuto un mandato di perquisizione e sono andati a casa dell’orco. Lì hanno trovato un computer con filmati di violenze sessuali su una neonata dai due ai nove mesi di vita. L’uomo si è dichiarato colpevole ed è ora in attesa di condanna.

La notizia giunge a pochi giorni dal terribile caso della figlia di Robert Smyth Jr. la cui bimba di due anni, Ariana, è stata brutalmente violentata e uccisa dal nuovo compagno dell’ex moglie. Il pedofilo in questione è stato condannato per omicidio di primo grado e stupro e la madre della vittima ha già scontato 14 mesi di reclusione per mancato soccorso.

Potrebbero interessarti anche