Pentagono, stilata una lista “segreta” con i membri dell’Isis da eliminare

al-Baghdadi

A parlare di questo elenco del Pentagono è stata la Cnn, che l’ha definito “segreto”. Oltre all’ “imprendibile” “Califfo” Ibrahim Abu Bakr al Baghdadi, ci sono i nomi dei suoi cosiddetti “luogotenenti”: alcuni avevano fatto parte del regime di Saddam, poi ci sono i “facilitatori”, che aiutano i jihadisti ad espandersi, e naturalmente i “boia”, esecutori materiali delle decapitazioni degli ostaggi. Il primo tra loro il famigerato terrorista dall’accento britannico “Jihadi John”. Inoltre ci sarebbero alcuni portoghesi cresciuti in Francia e un americano, che sarebbe coinvolto nell’uccisione dei 21 copti avvenuta qualche giorno fa in Libia.

Anche Amman, colpita dalla decapitazione del suo pilota, Muath al Kassasbeh, sta ha attivato la sua intelligence allo scopo di uccidere i terroristi dell’Isis e può contare sulla fedeltà delle tribù sunnite locali (di cui anche il giovane militare faceva parte). Alcuni sospettati di tradimento sono già stati eliminati.

Loading...
Dopo la maturità classica, mi sono laureata all'Università Cattolica del Sacro Cuore a Milano in Scienze dell'Educazione, con una tesi in Pedagogia Interculturale dal titolo "Donna e Islam: la questione del velo". Scrivo per diverse testate on-line come "Al-Maghrebiya", "Ebraismo e dintorni", il blog del "Legno Storto" su argomenti riguardanti il mondo arabo e islamico, soprattutto per quanto riguarda la condizione della donna, il Medio Oriente, Esteri, immigrazione e integrazione. Ho scritto due racconti: "Dopo la notte" (Il Filo, 2009) e "Soltanto una donna" (Albatros - Il Filo, 2011).