Ritirata l’acqua San Benedetto

Pericolo per la salute dei consumatori

Il lotto contrassegnato 23LB8137E delle bottigliette da mezzo litro di acqua minerale naturale San Benedetto Fonte Primavera è stato ritirato dal mercato dalla stessa azienda produttrice su indicazione del Ministero della Salute. Analisi approfondite sulla composizione dell’acqua delle bottigliette incriminate ha rilevato tracce di idrocarburi che avrebbero  potuto costituire un grave pericolo per la salute dei consumatori. In particolare, specificano dal Ministero, la decisione “è stata presa a seguito dei campionamenti svolti dall’autorità sanitaria di competenza su alcune bottiglie prelevate presso un distributore automatico di bevande refrigerate che hanno rilevato una non conformità dovuta al superamento dei limiti per contaminanti idrocarburici aromatici”.

Gli idrocarburi rilevati nell’acqua sarebbero in particolare xilene, etilbenzene, trimetilbenzene e toluene, tutti composti che fanno parte delle miscele di benzina che usiamo per le nostre auto e quindi assolutamente pericolosi per la salute. Ovviamente dal Ministero fanno sapere che solo il lotto indicato è contaminato e quindi da evitare, mentre per gli altri lotti non c’è alcun problema e si possono consumare in tutta sicurezza e tranquillità. In ogni caso San Benedetto sta procedendo a controllare tutte le fonti che usa per imbottigliare la sua acqua come ulteriore prova di sicurezza e serietà nei confronti dei consumatori.

Non è ancora chiaro come gli idrocarburi siano finiti nell’acqua ma gli esperti del Ministero stanno procedendo ad accurate e minuziose indagini. Potrebbe trattarsi di un caso di inquinamento dell’acqua di fonte che viene imbottigliata ma l’importante sarà capire come mai le sostanze tossiche siano finite nella fonte e perché il controllo qualità dell’azienda abbia permesso che l’acqua fosse imbottigliata e venduta.

Loading...

La qualità delle acque minerali italiane è ottima e sono tra le più controllate in Europa ed anche a livello globale, anche perché il nostro è uno dei Paesi ni cui si vendono più bottiglie d’acqua minerale, sia naturale che frizzante. Gli italiani spendono molto ogni anno per comprare acqua da bere in bottiglia e non si fidano dell’acqua del rubinetto che invece è anch’essa controllata e più che sicura da bere.

 

Sono una ragazza di trenta anni con Laurea triennale in Studi Internazionali e Laurea magistrale in Scienze del governo e dell'amministrazione; ho anche frequentato un Master e vari corsi post laurea. Conosco oltre all'italiano, inglese e francese e il tedesco a livello base. Le mie passioni sono leggere, scrivere di attualità, ambiente e animali e viaggiare per scoprire sempre posti nuovi. Oltre che per Quotidian Post scrivo anche per Prima Pagina on line, Notiziario Estero e Report Difesa. Ho anche un blog personale http://valeryworldblog.com