Sweet Paprika, Mirka Andolfo firma il suo primo progetto di animazione

L’universo di una delle più apprezzate fumettiste internazionali prende vita in una commedia erotica e romantica, con la partecipazione di Gabriele Pennacchioli (Emmy Award per Love, Death & Robots) e Tommaso Triolo (autore per i The Jackal)

Arancia Studio Grey Ladder Productions annunciano lo sviluppo del primo progetto animato firmato da Mirka Andolfo. Ad accompagnare la nota fumettista in questo nuovo percorso nomi del calibro di Gabriele Pennacchioli Tommaso Triolo.

Trentenne, eccellenza italiana nel mercato fumettistico mondiale, da tempo Mirka Andolfo lavora per molti tra i più grandi editori europei e statunitensi. Prima autrice italiana a scrivere e disegnare una storia per DC Comics (per cui aveva già lavorato su varie testate tra cui Wonder Woman, Harley Quinn, Teen Titans), in un recente articolo, uscito sulla prestigiosa testata statunitense Bleeding Cool, Mirka è stata descritta come “il nuovo Todd McFarlane”, padre del personaggio di Spawn, e tra gli autori più influenti e di successo della storia del fumetto mondiale.

Dopo questi straordinari successi, i suoi personaggi prendono vita per la prima volta con un progetto di animazione: si chiamerà Sweet Paprika e sarà una favola urbana (per adulti), una storia a cavallo tra Sex & the City e Il diavolo veste Prada. 

Opzionato da Grey Ladder Productions, Sweet Paprika è in fase di sviluppo in associazione con Arancia Studio. 

Produttore esecutivo del progetto sarà il fresco vincitore del Primetime Emmy Award 2019 con la nota serie netflix Love, Death & Robot, Gabriele Pennacchioli: professionista dell’animazione con venticinque anni di carriera e titoli quali Shrek Terzo, Kung Fu Panda e Dragon Trainer. Per quanto riguarda la scrittura, insieme all’autrice lavora Tommaso Triolo, distintosi come autore per i The Jackal.

Una fiaba contemporanea, in un mondo simile al nostro, ma abitato da angeli e diavoli, con protagonista Paprika, newyorchese di origini italiane, una workaholic che non abita in un castello incantato ma in una grande metropoli. Come per tutte le principesse (anche quando sono delle diavolette) il pericolo è in agguato: la sua routine quotidiana di donna in carriera, ricca e di successo, ormai l’ha risucchiata, facendole dimenticare le sue esigenze personali e lo spazio per sé (e per i propri cari).

 A salvarla non sarà il classico principe azzurro sul cavallo bianco, e nemmeno il Mr. Big di Sex & The City,

ma Dill, un uomo ingenuo e piacente che con il suo fare “angelico” non potrebbe essere più lontano da Paprika. La loro storia non sarà tutta in discesa, anzi! I loro stili di vita e i caratteri diametralmente opposti daranno vita a varie situazioni comiche senza togliere spazio a tematiche importanti che riguardano l’universo femminilesenza dimenticare l’erotismo, cifra stilistica costante nelle opere dell’autrice. 

«Sono contentissima e molto grata» commenta Mirka Andolfo, «il team produttivo, a partire dalle persone chiave, Alessandro Regaldo e Davide G.G. Caci, mi ha accompagnata in un percorso che ancora oggi mi sembra un sogno. Sono molto legata al fumetto, ma l’idea di iniziare una nuova avventura anche in un altro settore è elettrizzante… E farlo con professionisti del calibro di Gabriele e Tommaso è più di quanto potessi mai sperare!».

«Confesso che non conoscevo bene il lavoro di Mirka, ma quando sono stato contattato con la proposta di lavorare a Sweet Paprika è stato amore a prima vista», continua Gabriele Pennacchioli, «un progetto stimolante e divertente, con un guizzo grafico che ben si adatta alla sintesi dell’animazione. Un mondo ampio e sfaccettato, divertente e capace di incuriosire. Una boccata di creatività italiana e globale allo stesso tempo».

Una nuova avventura per Mirka Andolfo, in cui l’autrice di Sacro/Profano, Contronatura e Mercy non abbandona i suoi universi alternativi fatti di figure femminili forti, donne ispiratrici caratterizzate da sensualità ed erotismo. Sweet Paprika, con le sue mille sfaccettature, non smentisce la mano dell’autrice ponendo l’accento sulla relazione tra donne e carriera, tra donne e sessoUn cartone animato che vuole essere l’inno definitivo all’emancipazione femminile.