Talsano – Rumori sospetti, intervengono i poliziotti (Foto)

L’intervento degli agenti della Sezione Volante che hanno fatto irruzione in una scuola di Talsano

Nella tarda serata di ieri, intorno alla mezzanotte circa, gli agenti della Sezione Volante sono giunti, tempestivamente, in via Cacace nella borgata di Talsano, più precisamente, nei pressi di una scuola, ormai, in disuso, ove, all’interno della quale, era giunta una segnalazione in merito alla possibile presenza di alcuni ladri.

L’intervento degli agenti di Polizia

Una volta entrati all’interno dell’edificio scolastico, i poliziotti hanno scoperto, sin da subito, che le porte che permettono l’accesso dentro la suddetta erano state forzate e che, come se non bastasse, al piano terra dello stabile summenzionato vi erano accatastate numerose canaline complete di cavi elettrici. oltre ad alcuni radiatori ed estintori.

L’insieme degli oggetti poc’anzi elencati era sistemato come se, il tutto, dovesse essere portato via di lì in breve tempo (dunque, per la tentata fuga, dopo aver commesso il furto).

Gli agenti della Polizia hanno continuato la perlustrazione e hanno colto sul fatto due uomini che hanno tentato, immediatamente, di fuggire

Loading...

Difatti, gli agenti hanno proseguito la perlustrazione all’interno dell’edificio scolastico, lungo il corridoio dell’Istituto in questione.

Qui, i poliziotti hanno sorpreso sul fatto due uomini, i quali erano intenti a strappare altre canaline elettriche.

I due hanno cercato di dileguarsi e di far perdere le proprie tracce, ma solo uno dei due malfattori ci è riuscito

Dato l’orario (mezzanotte inoltrata) e vista la mancanza di luce, i due, sorpresi durante il furto, hanno tentato la fuga e, approfittando della situazione dianzi illustrata, hanno cercato di dileguarsi.

Solo uno dei due è riuscito a far perdere le proprie tracce.

Ecco chi è l’altro malfattore che non è riuscito a far perdere le proprie tracce ed è stato bloccato dagli agenti della Polizia

Mastrovito Lorenzo, un uomo di 46 anni, pregiudicato tarantino, il quale, dopo essere stato bloccato dagli agenti, è stato, altresì, trovato in possesso di una borsa all’interno della quale sono state recuperate numerose chiavi, oltre ad alcuni arnesi resi utili per lo scasso e, dunque, per il furto.

Le formalità di rito, l’arresto per il reato di tentato furto in concorso con altri e le disposizioni

L’uomo, il pregiudicato tarantino di 46 anni (M. L.), è stato, poi, accompagnato, dagli stessi agenti di Polizia, presso gli Uffici della Questura del capoluogo ionico ed è stato tratto in arresto per il reato di tentato furto aggravato in concorso con altri.