Traghetto Norman Atlantic: mobilitata la Marina Militare.

Norman Atlantic

Intorno alle 04.30 (ora italiana) è scoppiato un incendio sul traghetto Norman Atlantic, nel tratto che va da Iogoumenitsa, nord-ovest della Grecia, ad Ancona. A bordo 521 passeggeri compreso l’equipaggio di circa 55 componenti.

L’ordine di abbandonare la nave e il mare in tempesta scatenano il panico tra i passeggeri tra cui molte donne e bambini. Il buio di stamattina non ha aiutato i soccorsi  che, giunti prontamente, stanno tuttora riscontrando notevoli difficoltà nelle operazioni di salvataggio a causa della scarsa visibilità provocata dalla nebbia e dalle onde superiori ai 5 metri.

Quasi 130 persone sono state messe in sicurezza grazie alle scialuppe, mentre finora l’unico ferito è stato portato in Puglia dove sembra essersi ripreso dall’ipotermia. Si tratta con tutta probabilità di un albanese che, dopo essere stato soccorso, ha ringraziato i nostri militari. Le sue condizioni attuali sembrano essere buone.

Le versioni sono ancora contraddittorie, tuttavia il comandante della nave ha fatto sapere che l’imbarcazione sta pian piano scarrocciando verso est. La Marina Militare si è subito mobilitata, dato che il traghetto si trova a circa 22 miglia dalle coste italiane. L’incendio sembra essersi propagato dal garage della nave, contenente più di 220 veicoli, ma rimangono tuttavia ignote le cause, come si è saputo alcune ore dopo da alcune testimonianze.

Incendio

Sono state allertate, inoltre, Guardia Costiera e Aeronautica Militare che stanno supervisionando la zona ed effettuando i primi salvataggi. Mentre l’incendio è sotto controllo, seppur non estinguibile, le fasi di abbandono nave hanno avuto gravi problemi logistici causati dalle condizioni meteo avverse. Il mare forza 7-8 ed il vento di quasi 100 km/h hanno scaraventato in acqua diverse scialuppe, i cui ingranaggi sono inoltre stati bloccati da un temporaneo black-out della corrente elettrica sulla nave. La Marina Militare ha dirottato 8 mercantili per consentire le operazioni di sbarco e imbarco, tuttavia finora si è riusciti a portare in salvo solamente 7 persone grazie agli elicotteri che stanno sorvolando la zona. Voci contrastanti parlerebbero di parecchi uomini in mare a diverse miglia di distanza dalla nave e un disperso, ma le notizie giungono caotiche data la difficile situazione che i passeggeri stanno vivendo in queste ore.

Renzi assicura via Twitter il massimo supporto da parte dei mezzi italiani, notificando il salvataggio di 7 passeggeri a bordo e la stretta collaborazione con il Premier Samaras, oltre che il fondamentale impegno delle nostre forze armate in questa vicenda.La situazione rimane tuttavia ancora critica, nel frattempo si spera in un miglioramento del meteo, mentre dopo le 15.00 si prevede l’invio di un rimorchiatore che conduca il traghetto in Italia, evitando così che continui a scarrocciare verso l’Albania in balia del moto ondoso.

Potrebbero interessarti anche