Un passo indietro nei secoli; il Castello di Fontanellato

31563-800x535-500x334

Arrivare a Fontanellato è come farsi portare indietro di secoli da una misteriosa macchina del tempo. Il castello, che rientra nel tour turistico dei castelli di Parma e Piacenza,si presenta imponente e cinto da un ampio fossato,  al centro del borgo proprio come allora, quando in pieno Rinascimento il Parmigianino ne realizzò la sua opera più grande, dipingendo nel 1524 una sala con il “mito di Diana e Atteone”.

castellonotte

Loading...

La Rocca di Sanvitale, questo è il suo nome, sorse come una fortezza militare nel Medioevo, con mura merlate a classica pianta quadrangolare,  4 torri e un mastio centrale,mentre il fossato è alimentato da acqua sorgiva. Non manca di fiorire anche qui la primavera nel giardino pensile che si trova nel lato superiore della Rocca, dove sorge anche una pianta secolare di notevole interesse.

L’opera più grande comunque resta quella del Parmigianino, che realizzò un vero “pergolato pittorico”. Tratta dalle “Metamorfosi di Ovidio”, la storia di Diana e Atteone,  fu dipinta per il conte GianGaleazzo Sanvitale e la moglie Paola Gonzaga. Un altro importante capolavoro si trova nella” sala di Maria Luigia”: si tratta della “mano con fior al polso” di Antonio Canova.

sala_armi_castello_di_Fontanellato

Numerosi sono gli oggetti antichi e i cimeli appartenuti alla famiglia Sanvitale, oltre ai mobili e alle decorazioni che vanno dal XVII° al XIX°sec. In una delle torri, chiamata “camera ottica”, si verifica un singolare fenomeno visivo: in una zona semicircolare buia, edificata nel XIX°, vi sono tre “camere ottiche” di legno di fronte a delle feritoie. Grazie ad un sistema di specchi e di un prisma, le camere riflettono l’immagine della piazza di fronte su tre schermi. In questo modo un tempo si poteva guardare ciò che avveniva fuori, al di là del fossato, di nascosto. Il regista Bernardo Bertolucci la riprese in una scena di un suo film,”Prima della Rivoluzione” del ’64.

170847llato cortile interno

 

Nella Rocca si trova  la Sala del Loggiato, che è divenuta la Sala Consiliare del comune di Fontanellato. Dentro e fuori dal castello,lungo l’anno si tengono molte manifestazioni culurali, musicali e gastronomiche, così come i mercatini di antiquariato, per rivivere “un tempo che fu”…

Grazia Paganuzzi