Yellowstone : scoperta una nuova area termale nel Parco

La scoperta è stata confermata in seguito all'analisi delle ultime immagini a infrarossi.

Yellowstone: scoperta nuova area termale nel Parco.

Una nuova area termale a Yellowstone

Una nuova area termale nel Parco Nazionale di Yellowstone.

Alcuni scienziati hanno scoperto una nuova area termale nel Parco Nazionale di Yellowstone, che si pensa sia cresciuta negli ultimi due decenni.

Gli esperti dell’Osservatorio del Vulcano di Yellowstone, hanno trovato quella che sembrava essere ” una tasca di calore” precedentemente sconosciuta, situata tra il lago di West Tern e l’area termale del Lago di Tern.

La scoperta è stata confermata in seguito all’analisi delle ultime immagini a infrarossi, scattate all’interno del parco nell’aprile 2017.

Le foto aeree

Il team ha quindi controllato le foto aeree ad alta risoluzione dello stesso punto catturato nel 2017 dal National Agriculture Imagery Program. Ciò che è stato immediatamente notato, erano gli alberi morti e il terreno luminoso. Al contrario, un’immagine del 1994 mostrava un raccolto di alberi sani che ha iniziato a svanire invece in un’immagine del 2006.

I ricercatori ritengono che l’area termale vicino al confine nord-est della cupola del risorgimento di Sour Creek, sia emersa per la prima volta alla fine degli anni ’90 o all’inizio degli anni 2000.

Le aree termali

La regione in cui si trova l’area termale è relativamente inesplorata. Questo spiega perché l’area in questione sia stata appena scoperta.

L’ US National Geodetic Survey afferma che  le aree termali di Yellowstone sono l’espressione superficiale del sistema magmatico più profondo e stanno cambiando continuamente. Si riscaldano, si raffreddano e possono spostarsi “.

Più di 10.000 caratteristiche termiche possono essere trovate in circa 120 aree termali a Yellowstone, la maggior parte delle quali si trovano in zone remote e difficili da raggiungere.

Indicazione di area termale nel Parco di Yellowstone.

Le aree termali sono costituite da una sequenza di unità geologiche con almeno una caratteristica termica come un geyser, che si trova all’interno di un’area di terreno “idrotermicamente alterato” .

La scoperta “sottolinea che i cambiamenti sono sempre in atto, a volte in aree remote e generalmente inaccessibili del parco“, ha detto l’US National Geodetic Survey.

L’area termale a 44.6635 ° N di latitudine, 110.279 ° W di longitudine, può essere vista utilizzando Google Earth, con la funzione di scorrimento temporale che mostra esattamente come è cresciuta nel tempo.

di Monica Ellini

Monica Ellini
Scrivo articoli in diversi settori di notizie: cronaca, scienza,salute, ambiente, spazio e cosmo, storia, viaggi, arte e archeologia. Eclettica e dedita alla ricerca, lavoro per obbiettivi in modo determinato e organizzato. Esperta di comunicazione e pubbliche relazioni, cerco di trasmettere attraverso lo scritto, concetti chiave e significati. Adotto un informazione consapevole che interessi diverse fasce di pubblico.
Potrebbero interessarti anche