400 miliziani dell’ISIS pronti a nuovi attacchi in Europa

56f25a07a80d9

Secondo la famosa agenzia di stampa statunitense Asscoiated Press sarebbero almeno 400 i miliziani dell’ISIS pronti a nuovi attacchi in Europa, e questo dimostrerebbe come è più che mai importante concentrare ulteriori sforzi per garantire la sicurezza nei punti più sensibili delle grandi città.

Si sa da tempo che molti futuri terroristi si addestrano nei campi del sedicente Stato islamico in Siria, Iraq e Libia e che in questi campi vengono continuamente studiati nuovo modi per colpire le grandi città occidentali con nuovi e sempre più sanguinosi attentati. Il problema dei foreign fighters è più che mai gravoso perché sono sempre tanti i giovani musulmani che decidono di partire per le zone di guerra e di aderire alla folle causa degli uomini in nero del Califfato ed è molto difficile monitorare gli spostamenti di tutti, soprattutto di coloro che tornano in patria con la precisa idea di preparare attacchi come quelli di Parigi o di Bruxelles.

Loading...

Gli attacchi di Parigi e di Bruxelles hanno dimostrato che molto spesso non dobbiamo cercare i terroristi in Medio Oriente, in Africa e nelle altre zone di guerra,  ma che questi sono già tra noi e si nascondono di solito nei quartieri più degradati delle periferie, in cui si molti si sentono esclusi dalla società in cui vivono e diventano così facile preda della propaganda degli estremisti, che presentano lo Stato islamico come un luogo ideale in cui vivere, contrapponendolo alla corruzione del mondo occidentale.

I terroristi sono in cerca di obiettivi molto simbolici che rappresentino il loro rifiuto totale del modo di vivere occidentale e due capitali come Bruxelles e Parigi sono di sicuro le più adatte allo scopo, soprattutto la capitale belga che ospita la stragrande maggioranza delle istituzioni europee con i loro valori di libertà e tolleranza e la sede della NATO.

Il terrorismo è un nemico subdolo che colpisce quando e dove meno ce lo aspettiamo e  la notizia data oggi dall’Associated Press sulla probabile preparazione di nuovi attentati non deve stupire, ma deve essere uno sprone per continuare il lavoro di intelligence e non abbassare la guardia.

Sono una ragazza di trenta anni con Laurea triennale in Studi Internazionali e Laurea magistrale in Scienze del governo e dell'amministrazione; ho anche frequentato un Master e vari corsi post laurea. Conosco oltre all'italiano, inglese e francese e il tedesco a livello base. Le mie passioni sono leggere, scrivere di attualità, ambiente e animali e viaggiare per scoprire sempre posti nuovi. Oltre che per Quotidian Post scrivo anche per Prima Pagina on line, Notiziario Estero e Report Difesa. Ho anche un blog personale http://valeryworldblog.com