A 99 anni cuce un vestito al giorno per le bambine in Africa

dresses-for-needy-children-lillian-weber-3

La commovente nonna delle bambine dell’Africa cuce ogni giorno un vestito diverso per renderle speciali.

Una storia dal sapore fiabesco quella che arriva dall’America. Una nonna ultranovantenne decide di dare il suo concreto e reale contributo per combattere la povertà in Africa, soprattutto per quanto riguarda i bambini.

Si impegna a cucire un abito al giorno da destinare attraverso la Little Dresses for Africa, associazione no profit che li distribuisce alle bambine e alle ragazze che ne hanno bisogno facendoli arrivare negli orfanotrofi, nelle scuole e chiese dell’Africa. “Non inviamo solo vestiti, inviamo speranza”, questo il motto dei volontari della Little Dresses for Africa http://www.littledressesforafrica.org/blog/

Loading...

Un altruismo che impegna l’anziana con tutto il cuore a sforzarsi nel creare un mondo migliore. Realizza infatti un vestito al giorno dedicandosi con cura e dedizione. Potrebbe farne di più ma creare un abito diverso da un altro lo rende unico e spiega che “ognuna di queste bambine merita di sentirsi speciale”.

Lillian Weber, 99 anni e folta chioma bianca, invece di godersi la pensione e i nipoti ha deciso di donare la sua arte di sarta a chi ne ha davvero bisogno. Finora ha cucito oltre 840 abiti e conta di arrivare a 1000 per il suo centesimo compleanno, il 6 maggio 2015. Raggiunto l’obiettivo però andrà ancora avanti perché spiega in un’intervista a una televisione americana “non c’è motivo di starsene con le mani in mano”.

Sono le persone come Lillian che possono contribuire a rendere il mondo un posto migliore. Prenderne esempio è nostro dovere.

2 Commenti

    • certo, non mancherò… e magari manderemo anche 100 candeline a questa dolcissima nonna 🙂

Comments are closed.