Abbattuto un aereo russo

Il rebus siriano

In Siria la situazione è sempre più caotica, tra scontri che vedono una fazione contro l’altra che cercano il potere e l’instabilità politica che ormai è ingestibile e si fa sentire in tutti i sentori. Come se non bastasse anche la coalizione internazionale è profondamente spaccata al suo interno tra Russia, Turchia e governo siriano da una parte e Francia dall’altra. Questo indebolisce molto la capacità di lotta al terrorismo e lascia spiragli aperti in cui si vanno a mettere i jihadisti del sedicente Stato islamico.

Nella serata di ieri sera un aereo russo, il l’Ilyushin-20 che aveva come compiti principali missioni sul Mediterraneo con passaggi in Siria, è stato abbattuto, forse durante una battaglia in cui erano impegnate le navi francesi. “Il 17 settembre, attorno alle 23 ora di Mosca (le 22 in Italia) si sono persi i contatti con l’equipaggio di un aereo russo Il-20 sopra il Mediterraneo, mentre il velivolo era di ritorno all’aerodromo di Khmeimim e si trovava a 35 chilometri dalla costa siriana”, dicono fonti militari russe. Inoltre sarebbero stati segnalati anche missili lanciati dalla fregata francese Auvergne che era nella zona perchè impegnata contro alcune delle fazioni siriane in lotta tra loro. Secondo alcune fonti il missile sarebbe partito per errore lanciato dalle forze aeree siriane mentre la Siria si stava difendendo da in attacco israeliano.

Ma questo attacco ha cambiato tutte le forze in guerra. E’ la prima volta che Israele entra in gioco direttamente ed è anche la prima volta che si assiste all’abbattimento di un aereo russo. Israele aveva sempre scelto aree in cui non c’erano attacchi russi e aveva lasciato che gli uomini del Cremlino completassero da loro le proprie missioni. Ma adesso è tutto cambiato e bisogna vedere se la Russia accetterà questa nuova realtà e il nuovo ruolo di Israele. Putin ed Erdogan intanto vanno avanti e hanno deciso di non bombardare la città di Idlib, lasciando più spazio a chi da quella città vuole scappare.

Loading...

 

 

Sono una ragazza di trenta anni con Laurea triennale in Studi Internazionali e Laurea magistrale in Scienze del governo e dell'amministrazione; ho anche frequentato un Master e vari corsi post laurea. Conosco oltre all'italiano, inglese e francese e il tedesco a livello base. Le mie passioni sono leggere, scrivere di attualità, ambiente e animali e viaggiare per scoprire sempre posti nuovi. Oltre che per Quotidian Post scrivo anche per Prima Pagina on line, Notiziario Estero e Report Difesa. Ho anche un blog personale http://valeryworldblog.com
Potrebbero interessarti anche