Agenzie Italiane per il lavoro a Londra: il nuovo raggiro made in Italy

lavoro

I giovani che scelgono di fare le valigie e lasciare l’Italia sono sempre più in aumento, infatti, con la crisi sempre più presente nel bel paese, la voglia di vivere in posti considerati paradisi lavorativi è sempre più forte.

Le stime ufficiali parlano di 95mila italiani che hanno fatto le valigie per lasciare l’amata Italia: +55% rispetto al 2011. La Gran Bretagna è diventata il primo Paese di destinazione con un boom di arrivi del 71,5%. A partire sono soprattutto gli abitanti del Centro e del Nord. Guidano la classifica lombardi e veneti, seguiti dai laziali. Aumentano, così, del 28,4% i giovani che se ne vanno, ma quasi il 52% del totale è over 40.

Loading...

Londra è sempre stata una di questi grandi paradisi economici e malgrado ora sia piena e satura, con possibilità molto inferiori al passato, c è ancora il modo di farsi un futuro migliore. Specialmente per noi italiani, ma accade spesso che questo sogno si tramuti in un incubo. Purtroppo Londra è diventata anche il paradiso dei ”furbetti italiani” di turno che vivono e prosperano sulla disperazione dei giovani, che senza un lavoro e senza sapere l’inglese, approdano in questa metropoli con un valigia carica di sogni.

Ed ecco che questi individui, che rappresentano la parte peggiore dell’Italia decidono di aprire agenzie del lavoro dove i poveri malcapitati pagheranno x sevizi che in realtà sono gratis e in alcuni casi gli verrà chiesto un pagamento mensile x avere un lavoro. Si un lavoro che molto spesso non arriverà mai!!!

Inizia oggi un reportage di Generazioneweb, sul lato oscuro del trasferimento a londra.. E le agenzie del lavoro made in Italy!!!

Servizio della Rai stasera su londra ..si parlerà anche di questo..anteprima Generazioneweb

Potrebbero interessarti anche