Ancora allarme terrorismo in Belgio

th

L’allarme terrorismo rimane alto in Belgio e dopo i due falsi allarmi di ieri su due voli provenienti da Oslo e da Stoccolma in atterraggio all’aeroporto di Zaventem, la tensione non accenna a diminuire in tutto il Paese; l’aeroporto di Zaventem è già stato pesantemente insanguinato la mattina del 22 marzo scorso e per questo la paura di nuovi attacchi è molto forte.

La minaccia di una bomba sui due velivoli era stata lanciata alle forze di sicurezza da una telefonata anonima e subito sono scattate in tutto lo scalo le contromisure; molti viaggiatori sono stati allontanati dai terminal e i passeggeri dei due aerei sono stati fatti scendere insieme all’equipaggio dagli scivoli, mentre gli artificieri hanno esaminato a fondo gli aerei. Un terzo volo che doveva atterrare a Bruxelles è stato deviato su Tolosa per ragioni di sicurezza. Dopo qualche ora per fortuna l’allarme è rientrato e gli artificieri hanno comunicato di non avere trovato nessuna traccia di materiale esplosivo; i passeggeri hanno potuto recuperare i loro bagagli che erano stati trattenuti per controlli. Questo episodio si è risolto nel migliore dei modi solo con un grande spavento, ma in tutto il Belgio rimane lo stato di massima allerta dopo gli attacchi del 22 marzo; le indagini e le perquisizioni continuano a ritmo serrato e ci sono state alcune espulsioni di soggetti radicalizzati.

Il Primo Ministro belga Charles Michel ha invitato tutti i suoi compatrioti a rimanere vigili e a segnalare qualsiasi persona o situazione sospetta, ma anche a non farsi prendere dal panico e a rimanere lucidi con sangue freddo per potere affrontare al meglio le situazioni di emergenza. Intanto l’allarme terrorismo rimane al massimo e tutti i governi occidentali e non solo stanno cercando una soluzione alle crisi che attanagliano Siria, Iraq e Libia per sconfiggere definitivamente il sedicente Stato islamico e mettere anche un freno ai foreign fighters che si nascondono in mezzo alla marea umana dei rifugiati.

 

 

 

Valeria Fraquelli
Sono una ragazza di trenta anni con Laurea triennale in Studi Internazionali e Laurea magistrale in Scienze del governo e dell'amministrazione; ho anche frequentato un Master e vari corsi post laurea. Conosco oltre all'italiano, inglese e francese e il tedesco a livello base. Le mie passioni sono leggere, scrivere di attualità, ambiente e animali e viaggiare per scoprire sempre posti nuovi. Oltre che per Quotidian Post scrivo anche per Prima Pagina on line, Notiziario Estero e Report Difesa. Ho anche un blog personale http://valeryworldblog.com
Potrebbero interessarti anche