Attentato a Milano: autista incendia autobus con 51 ragazzi

L'autista senegalese Ousseynou Sy tenta la strage a Milano. Salvini: "Perchè una persona con simili precedenti, guidava un autobus addetto al trasporto di ragazzini"?

Attentato a Milano

L’attentato a Milano del 20 marzo 2019

Milano – Un grave attentato, quello avvenuto oggi a San Donato Milanese, dove un incendio ha distrutto un autobus di linea.L’autobus è stato dato alle fiamme dallo stesso autista nel tentativo di fare una strage.

È accaduto intorno alle 11.50 di oggi sulla strada provinciale 415 Paullese, tra Peschiera e San Donato. L’autista senegalese di 47 anni, Ousseynou Sy ha dirottato e appiccato fuoco all’autobus a bordo del quale c’erano 51 studenti della scuola media scuola “Vailati “di Crema.

La ricostruzione dei fatti

L’uomo, che aveva progettato un attentato kamikaze in piena regola, ha versato della benzina all’interno del veicolo dopo aver preso in ostaggio e legato i ragazzi con la minaccia di un arma.

Avrebbe annunciato di volersi uccidere insieme agli ostaggi, rivendicando le vittime in mare:

“Basta con i morti nel Mediterraneo, vado a Linate e faccio una strage. Nessuno esce vivo di qui“.

Dodici ragazzi e due adulti sono ora all’ospedale. I ragazzi sono tutti in codice verde mentre un adulto è in codice giallo. Sul posto sono intervenuti circa otto mezzi dei vigili del fuoco, mentre l’azienda regionale di emergenza ha inviato sul posto in codice rosso quattro auto mediche, dodici ambulanze e l’elisoccorso.

A salvare la scolaresca è stato un ragazzino, che è riuscito a chiamare le forze dell’ordine con il proprio telefono cellulare, astutamente nascosto all’attentatore. Giunti sul posto, i carabinieri hanno intimato all’autista di fermarsi immediatamente ma lui è proseguito.

I carabinieri lo hanno inseguito a bordo della volante, speronando l’autobus per costringerlo a fermare la folle corsa. L’inseguimento è durato poco meno di 40 minuti.

Tentata strage

Si chiama Ousseynou Sy l’autista responsabile della tentata strage. Nato in Francia da genitori senegalesi il 2 giugno del 1972, cittadino italiano dal 2002, da quindici anni lavorava come autista della società Autoguidovie ed è padre di due figli di 12 e 18 anni.

L’uomo era noto per denunce precedenti di guida in stato di ebbrezza e molestie sessuali nei confronti di minore. Il Ministro degli Interni Salvini, chiede chiarezza :

«Voglio vederci chiaro: perché una persona con simili precedenti guidava un pullman per il trasporto di ragazzini?»

Ousseynou Sy è stato arrestato e attualmente si trova in ospedale per curare le ustioni riportate alle mani. Al momento l’uomo è indagato per sequestro di persona (con aggravante della minor età degli studenti) e tentata strage.

Francesco Greco, procuratore di Milano ritiene siano valutabili tutte le ipotesi , chiarendo che anche il pool anti terrorismo milanese, si sta occupando del caso.

di Monica Ellini

Potrebbero interessarti anche