Attentato in Congo contro Luca Attanasio: prime informazioni sull’assalto

L'Italia in lutto per la morte dell'Ambasciatore Luca Attanasio nella Repubblica Democratica del Congo insieme al carabiniere che lo accompagnava, il trentenne Vittorio Iacovacci. Sono arrivate alle famiglie i messaggi di solidarietà della politica, del Premier Draghi e del Presidente Sergio Mattarella.

In un attentato nella Repubblica Democratica del Congo sono rimasti uccisi l’ambasciatore italiano Luca Attanasio e il carabiniere Vittorio Iacovacci, 44 anni nato a Limbiate in provincia di Monza e Brianza, 30 anni, originario di Sonnino, in provincia di Latina.

L’attacco è avvenuto nel percorso tra Goma e Bakavu, due città della Repubblica Democratica del Congo, la prima situata nella parte orientale della regione, sulla riva settentrionale del Lago Kivu. La seconda capoluogo della provincia di Kivu Sud e situata sulla riva ovest del lago omonimo, comprende 4 comuni amministrativamente semiautonomi e un aeroporto.

- Advertisement -
Fonte: Google Maps

L’attacco al convoglio diplomatico

Le prime informazioni descrivono un commando terroristico con armi leggere, la terza vittima dell’assalto è l’autista. Non sono ancora chiari dinamica e movente ma i ranger del Parco Nazionale dei Virunga parlano di un tentativo di rapimento. L’assalto all’auto dell’ambasciatore Luca Attanasio insieme al carabiniere ucciso è avvenuto alle 9.00 (ora italiana). I responsabili potrebbero essere uomini delle Forze Democratiche per la liberazione del Ruanda, il Fdlr-Foca è il principale gruppo residuo di ribelli ruandesi di etnia Hutu, conosciuti per il genocidio in Ruanda. (fonte Ansa)

La Procura di Roma ha aperto un fascicolo di indagini per l’uccisione di Attanasio e del carabiniere Iacovacci. La ministra degli Affari Esteri Congolese, Maria Tumba Nzeza ha espresso tristezza e anche impegno per le indagini. “Prometto al governo italiano che l’esecutivo del mio Paese porrà in atto tutto l necessario.”

- Advertisement -

Luca Attanasio e Vittorio Iacovacci

Luca Attanasio, 44 anni compiuti lo scorso maggio era padre di tre bambine piccole, uno dei più giovani ambasciatori italiani nel mondo. Laureato alla Bocconi con il massimo dei voti, ha avuto altri ruoli importanti, lo scorso anno partecipò alla consegna del premio Nassiriya per la Pace.
Vittorio Iacovacci, era effettivo al 13/mo Reggimento Carabinieri Friuli Venezia Giulia con Sede a Gorizia. Ecco il messaggio del sindaco di Sonnino:

La comunità di Sonnino è sgomenta per questa giovane e tragica perdita. Proclameremo il lutto cittadino”: così il sindaco di Sonnino, Luciano De Angelis. “Era andato a portare la pace ed è stato ucciso – conclude il sindaco- ci stringiamo attorno alla famiglia.”

Iole Di Cristofalo
Iole Di Cristofalo
Articolista e web copywriter