Attentato Istanbul: la polizia arresta una donna

Le autorità seguono la pista curda

La polizia turca ha arrestato una donna che si ritiene abbia lasciato la bomba, esplosa domenica in via Istiklal Street, situata nel quartiere Beyoglu di Istanbul. Stando alle autorità turche, con in testa il ministro degli Affari interni Suleyman Soylu, la pista curda potrebbe essere più che un semplice ipotesi.

Il soggetto che ha lasciato la bomba a Beyoglu è stato arrestato dal dipartimento di sicurezza di Istanbul. È sotto interrogatorio“, ha detto. Un video con la sua dichiarazione è stato pubblicato su Twitter.

- Advertisement -

Soylu ha anche sottolineato che gli inquirenti hanno le prove che indicano che le tracce dell’attacco terroristico portano in Siria e che vi sono coinvolti gruppi riconosciuti terroristi da Ankara.

Secondo il ministro, sono state arrestate più di venti persone che potrebbero essere coinvolte nell’attacco. “Secondo le nostre stime, l’ordine di compiere l’attacco è arrivato da Kobani, mentre l’autore dell’attentato è arrivato da Afrin“, ha detto il ministro.

- Advertisement -

Kobani e Afrin sono due città nel nord della Siria note per le attività del Partito dei lavoratori del Kurdistan (PKK) e delle Forze di autodifesa (HXP) dei curdi siriani. Queste sono due organizzazioni bandite dalle autorità turche in quanto considerate terroristiche. “I nostri risultati indicano che i responsabili sono il PKK e l’HXP“, ha aggiunto il ministro.