Auto si ribalta sulla Circummarpiccolo e uomo muore in Via Dante (Le Foto)

Ancora tragedie nel tarantino

In pochi giorni, diverse tragedie in provincia di Taranto

Muore uomo di sessanta anni dopo essere stata travolto da un’auto pirata

Non è riuscito a salvarsi l’uomo di 60 anni circa, il quale era stato travolto da un’auto “pirata” nel giorno dell’Epifania.

Una tristissima vicenda che si è verificata nel centro del capoluogo ionico e, per essere più precisi, in via Dante all’angolo con Via Nettuno.
Troppo gravi le lesioni riportate dall’uomo, il quale è stato investito da una vettura il cui conducente non si è, altresì, fermato per soccorrere la povera vittima.

Salvatore Colletta, questo il nome dell’uomo che, a seguito del terribile sinistro, ha lottato tra la vita e la morte per tre giorni, ma, l’agonia, purtroppo, si è, così, tristemente conclusa con il decesso del suddetto, il quale sarebbe avvenuto nella serata di ieri (martedì 9 gennaio) nell’ospedale SS. Annunziata dove era stato trasportato. immediatamente, subito dopo l’incidente.

Loading...

Attualmente, stando alle informazioni trapelate e a quanto pervenuto, le forze dell’ordine stanno dando la caccia al “pirata” della strada.

Inoltre, rammentiamo che, nel corso di questi giorni, le indagini eseguite dai militari sono state serrate, ma non vi è ancora alcuna novità.

Il sinistro stradale – la vettura ribaltatasi sulla Circummarpiccolo

Un grave sinistro stradale è avvenuto nella mattinata di ieri, martedì 9 gennaio, sulla Circummarpiccolo a Taranto.

Difatti, una vettura è finita fuori strada e si è, poi, ribaltata finendo in una scarpata.

Fino a ora, non si conoscono le cause che avrebbero generato l’incidente in questione.

Il conducente della vettura è stato soccorso con un’autoambulanza e trasportato all’Ospedale SS. Annunziata, le sue condizioni, fortunatamente, non sono gravi.

Non è stata facile l’opera dei soccorritori poiché, a causa della fitta vegetazione ivi presente (nel luogo dove si è verificato il sinistro) è stato difficoltoso individuare la vettura finita nella scarpata (vedi foto).

Sul posto, tempestivo l’intervento della Polizia Statale e i Vigili del Fuoco.

Si ringrazia Francesco Manfuso per la gentile concessione fotografica.

per il ripristino della circolazione in piena sicurezza.

Consigli e riflessioni

Un’altra sgradevole notizia che fa riflettere molto sul sinistro in questione (e non solo).

In tal caso, appare sempre doveroso ricordare ai conducenti dei vari mezzi di:

porre la massima attenzione e di non superare i limiti di velocità (non solo quelli imposti dalla provincia, ma, anche, quelli imposti dalla propria coscienza);
non assumere sostanze che possono alterare lo stato psico-fisico del conducente;
non mettersi alla guida se si è stanchi;
restare sempre vigili e attenti alla segnaletica orizzontale e verticale, oltre che rispettare le norme stradali.