Bataclan, il Death metal concert

bataclan

11 novembre 2015, teatro Bataclan ore 21:00 – Il concerto degli Eagles of Death Metal, gruppo americano della California, ha inizio. Il concerto è sold out, i fan sono euforici per l’evento cui stanno partecipando. I due componenti della band, Jesse Hughes e Joss Homes, che suonano della musica che è un mix tra l’eagles e il Death Metal si esaltano davanti i loro fan in un esibizione che resterà nella storia, ma non per il loro talento musicale.

Un concerto attesissimo da una folla di giovani e non, pronti ad esultare per i loro idoli, cantare e divertirsi. Uno scenario quello del teatro Bataclan che non è durato molto. I primi spari, c’è chi giura di aver pensato fossero degli effetti speciali del concerto e poi il buio più totale. La presa di coscienza di quello che stava accadendo. La paura, il terrore di non farcela. Le vie di fuga non sono molte. Cento persone vengono prese come ostaggi. Cadaveri e sangue ovunque.
I carnefici di questa strage sono tre terroristi che mentre compiono tale scempio in perfetto francese dicono: “Allah è grande”, “È colpa di Francois Hollande, è tutta colpa del vostro presidente, non avrebbe dovuto intervenire in Siria”.

Loading...

Il resoconto dell’attacco è drammatico: 80 morti e più di 100 feriti tra i quali balzano i nomi di due italiani, Laura Appolloni, raggiunta alla spalla da una scheggia o da un proiettile e Massimiliano Natalucci il quale è stato medicato (entrambi non sono in pericolo di vita).

Potrebbero interessarti anche