Biden abbraccia Zelensky: “Putin sta fallendo”

Il Presidente degli Usa ha parlato degli aiuti militari e ricordato la conversazione avuta con Zelensky un anno fa, nel giorno dell'invasione russa.

Joe Biden lancia un segnale a Putin: vola a Kiev per abbracciare Zelensky mentre la guerra imperversa.

Biden lancia un segnale all’Occidente

La visita a sorpresa di Joe Biden a Kiev ha spiazzato il mondo. Il Presidente degli Stati Uniti ha incontrato Zelensky nei pressi del monastero di San Michele. Un segnale forte per tutto l’Occidente: l’America è al fianco dell’Ucraina e ci rimarrà per “tutto il tempo che occorre”. Passeggiando nel cuore di Kiev, i due leader avranno avuto modo di parlare del nuovo pacchetto di aiuti che gli Usa manderanno all’Ucraina. Biden l’ha annunciato durante il suo discorso a Palazzo Mariinskyi e ha ricordato che, a un anno dall’invasione russa, Kiev resiste. “Un anno dopo Kiev resiste, la democrazia resiste, e il mondo resiste con voi”, ha detto il Presidente Usa in un passaggio del suo discorso. “Putin pensava che l’Ucraina fosse debole e che l’Occidente fosse diviso. Pensava di poter avere la meglio su di noi. Ma si sbagliava di grosso e ora sta fallendo”.

- Advertisement -

La risposta di Putin

Nelle prossime ore è atteso il discorso di Putin dinanzi al Parlamento. Si parlerà della cosiddetta “operazione militare speciale” in Ucraina. C’è anche attesa per l’inviato di Pechino Wang Yi, che si recherà al Cremlino per parlare del piano di pace di Xi Jinping. Ed è proprio Pechino ad avvertire gli Usa: la mossa del Presidente Biden potrebbe essere interpretata come un guanto di sfida. Per Wang equivarebbe a “soffiare sul fuoco”.

Regali per stupire i bambini: esperienze che alimentano la curiosità e...

Quando si pensa a regali per i bambini, si è soliti considerare oggetti materiali, spesso dimenticando l'inestimabile valore delle esperienze che, oltre a stupire,...