Bimba di 10 anni soffoca e muore per un boccone di carne

Tragedia in famiglia, soffoca per un boccone di carne, inutili i soccorsi

Una bimba di dieci anni, è morta per soffocamento in seguito all’ingestione di un boccone di carne. È successo a Melissano, poco dopo mezzogiorno.

La famiglia era quasi pronta per il pranzo, quando la piccola ha chiesto un pezzetto di carne, da li a poco si è consumata la tragedia.

Dopo pochi secondi dall’ingestione dell’alimento, la bimba ha iniziato a non respirare, e davanti ai familiari, ha prima perso conoscenza e poi è deceduta per soffocamento.

Loading...

Inutile l’intervento dei sanitari del 118, che dopo vari tentativi di rianimazione, ne hanno constatato il decesso.
La causa della morte è avvenuta per ostruzione della trachea e blocco respiratorio.

Intervenuti anche le forze dell’ordine che hanno rilevato il decesso della bambina per soffocamento.

Esclusa ogni responsabilità il magistrato di turno, dott.ssa Elena Vallefuoco, che aveva disposto il sequestro della salma, ha poi svincolato il corpo restituendolo alla famiglia.

TECNICHE DI DISOSTRUZIONE DELLE VIE AEREE E CORSI

In seguito ai tanti casi di soffocamento dovuto al cibo,  i sanitari hanno più volte invitato i cittadini a seguire le tecniche di disostruzione delle vie aeree, per evitare una delle più alte cause di mortalità tra i bambini, specialmente in età neonatale.

L’ostruzione delle vie aeree in età pediatrica è un evento mortale, ma se riconosciuto rapidamente e trattato tempestivamente, può prevenire conseguenze gravi e fatali.
La Croce Rossa Italiana è impegnata nella diffusione della conoscenza di queste semplici manovre salvavita, e vengono svolti corsi formativi su tutto il territorio nazionale.

Il corso formativo, che segue le Linee Guida Internazionali ILCOR (International Liason Committee On Resuscitation), è teorico-pratico e della durata di 2 ore, caratterizzato da esercitazioni pratiche su manichini (bambino e lattante).

Per conoscere i corsi nelle varie regioni clicca QUI