Canone Rai: nessuno potrà sottrarsi dal 2016

canone

Ormai è ufficiale: dal 2016 il pagamento del canone Rai sarà obbligatorio, si precisa “per chi possiede una radio o un televisore; esclusi invece i possessori di pc, tablet e smartphone”.

Secondo dati Istat, il 97% degli italiani ha in casa un televisore, mentre solo il 70%  di questi paga il canone rai: si conteggia così una percentuale di evasione di circa il 30%, troppa secondo lo stato.

Loading...

Il canone Rai dunque rappresenterà una voce presente sulla bolletta della corrente elettrica e sarà di cento euro l’anno, non di più.

E per chi non l’ha mai pagato? Nessun problema: non si andrà incontro a penali o pagamenti di arretrati dato che chiunque potrebbe affermare di avere acquistato la Tv soltanto di recente. La sanzione per gli evasori verrà applicata proprio a chi tenterà di sottrarsi a questo obbligo dal 2016, e sarà pari a due o sei volte il pagamento ordinario.

Inoltre chi dichiarerà il falso, sostenendo di non avere mai avuto un televisore e di non essere intenzionato al suo acquisto, mentendo, commetterà un reato, e non per un mutamento di legge, ma perchè, si precisa nello statuto:”Dichiarare il falso rappresenta comunque un reato”.

Secondo la nuova legge che ormai partirà a breve, sarà resa finalmente giustizia ai tanti italiani che hanno sempre pagato il canone… Mentre chi non lo ha mia fatto, sarà costretto una volta per tutte a farlo. Precisazione: in quanti riusciranno a evadere le “imposizioni” dichiarando di avere un pc, ma non un televisore?