Caso Epstein, desecretati documenti top secret: presenti oltre 150 nomi

Rilasciata la lista di molti personaggi che avevano avuto rapporti con il miliardario americano accusato di pedofilia morto nel 2019

Giovedì un giudice federale statunitense ha rilasciato documenti giudiziari – perlopiù estratti di deposizioni delle accusanti Virginia Giuffre e Johanna Sjoberg – relativi a una causa contro l’ex finanziere americano Jeffrey Epstein, morto nell’agosto 2019 mentre si trovava nel Metropolitan Correctional Center di New York poche ore prima di apparire di fronte a un giudice. Nella giornata di oggi sono stati desecretati alcuni documenti prima considerati dalle autorità giudiziarie top secret su indicazione del giudice distrettuale Loretta Preska, la quale ha affermato che non vi erano motivi per mantenere segreti i nominativi, anche perché molti di essi erano già noti al grande pubblico.

Gran parte dei nomi, i primi di una serie di tranche, sono stati formulati sulla base delle dichiarazioni di Virginia Giuffre, attivista che ha portato in tribunale Ghislaine Maxwell, ex compagna di Epstein e condannata da un tribunale della Florida a venti anni di carcere nel 2021 per aver fiancheggiato le sue attività legate alla pedofilia, per cui era stato denunciato più volte. Maxwell era stata tra l’altro accusata dall’attivista per aver facilitato le pratiche sessuali di Epstein. Giuffre aveva inoltre accusato e successivamente denunciato il Principe Andrea, membro della casa reale britannica, per averla molestata quando aveva 17 anni nella dimora londinese della Maxwell. Un causa che ha creato grande scompiglio in Inghilterra.

- Advertisement -

I nomi rilasciati oggi dal giudice Preska, sulla base delle dichiarazioni delle vittime, stanno facendo discutere e sono destinati a creare un grande terremoto politico. Nelle liste, inserite in oltre 40 documenti (in totale ne sono almeno 250 e saranno rilasciati probabilmente nei prossimi giorni) rilasciate in data odierna campeggiano i nomi di ex presidenti come Bill Clinton e Donald Trump, di cantanti come Michael Jackson e di personaggi come l’illusionista David Copperfield e il manager di moda Jean Luc Brunel. Sono inclusi inoltre l’ex governatore del New Mexico Bill Richardson e l’investitore Glenn Dubin. È bene ribadire che i nomi rilasciati non hanno a che fare per forza con le attività di Epstein, ma fanno riferimento al cerchio di amicizie che il miliardario aveva intrattenuto negli anni.

Il nome dell’ex presidente Clinton è apparso nelle deposizioni per più di 50 volte, alla pari di uno dei suoi successori, Trump. Con la differenza che non è presente nell’ormai celeberrima lista e che un testimone, citato da Axios, ha ribadito che il 45esimo presidente degli Stati Uniti non aveva mai visitato l’isola del miliardario (appartenente alle Isole Vergini Americane), luogo nel quale si sarebbero consumati numerosi crimini contro i minori, ma aveva avuto solo rapporti sporadici con Epstein (come conferma la deposizione di Sjoberg).