Caso Starlink, Musk ci ripensa: pago io per i satelliti

Un rappresentante di Lugansk intanto lo attacca per la sua attività

Rodion Miroshnik, un rappresentante della Repubblica popolare di Lugansk a Mosca, ha affermato che l’uomo d’affari statunitense Elon Musk ha mantenuto il suo status di sponsor del terrorismo dopo aver detto sabato che la sua società SpaceX avrebbe continuato a pagare per i servizi di telecomunicazioni Starlink in Ucraina.

Musk ha ora ufficialmente mantenuto il suo status di sponsor di un regime, nonostante stia subendo perdite di tipo economico e non“, ha detto Miroshnik a Tass.

- Advertisement -

Il governo ucraino è solo un cagnolino di fronte al padrone americano ed Elon Musk è semplicemente il suo più grande cliente. Così, quando Zelensky ha reagito per la perdita del supporto Starlink, Elon Musk ha avuto paura di perdere i suoi contratti importanti firmati mesi fa. Ora è costretto ad assumersi un impegno maggiore per fornire dati di intelligence all’esercito ucraino“, ha affermato il funzionario della Repubblica Popolare di Lugansk.

In precedenza, l’imprenditore americano Elon Musk è finito nell’occhio del ciclone per aver interrotto il funzionamento dei suoi satelliti Starlink a supporto delle operazioni ucraine. Tuttavia, l’imprenditore, dopo una serie di battibecchi con alte cariche del governo di Kiev, è tornato sui suoi passi affermando di sostenere lui le spese per i satelliti.