Ci sono “cattivi” indimenticabili. Tra loro, il dottor Christopher Killex

In libreria e in fumetteria dal 2 luglio il volume che raccoglie due storie di Tiziano Sclavi dedicate al celebre personaggio

Sergio Bonelli Editore presenta DYLAN DOG. KILLEX. In libreria e in fumetteria dal 2 luglio il volume che raccoglie due storie di Tiziano Sclavi dedicate al celebre personaggio.

Coi disegni di Giampiero Casertano e Corrado Roi e la copertina di Angelo Stano

Ci sono “cattivi” indimenticabili.

Tra loro, il dottor Christopher Killex che ritroviamo dal 2 luglio in libreria e in fumetteria nel volume DYLAN DOG. KILLEX, che raccoglie due storie di Tiziano Sclavi, disegnate rispettivamente da Giampiero Casertano e Corrado Roi. La copertina è opera di Angelo Stano.

Cos’è l’anima? Si può toccare, vedere, catturare? Questa è l’angosciosa domanda che perseguita il dottor Christopher Killex, spingendolo a cercare una risposta oltre ogni limite, fino a impazzire. Per mettere fine ai suoi efferati delitti, viene condannato all’oblio, ma la mente del folle assassino è più forte di ogni lobotomia. Risorgerà dalla morte per risplendere negli occhi del piccolo Chris. Forse non cerca vendetta, forse cerca di raccontare una verità che soltanto lui può conoscere…

Il volume è corredato dalle due interviste di Marco Nucci a Giampiero Casertano e Corrado Roi.

DYLAN DOG

KILLEX

Soggetto: Tiziano Sclavi

Sceneggiatura: Tiziano Sclavi

Disegni: Giampiero Casertano, Corrado Roi

Copertina: Angelo Stano

Formato: 19 x 26 cm, colore

Pagine: 208

ISBN code: 978-88-6961-526-9

Prezzo: 24 euro

Ricordiamo che in edicola dal 13 giugno c’è DYLAN DOG. OLDBOY. Il Maxi Dylan Dog cambia pelle: si rinnova graficamente e diventa bimestrale, proponendo due storie inedite del classico Indagatore dell’Incubo

Nel fumetto, come in altre forme narrative, è più importante preservare le caratteristiche base di un personaggio o sperimentare formalmente? E se invece a volte, come nel caso di Dylan Dog – un personaggio destinato a cambiare incessantemente pelle, muoversi in tutte le direzioni narrative possibili e immaginabili, senza assolutamente prescindere dalle sue peculiarità e dai suoi presupposti – le due cose potessero andare di pari passo?

È a partire da questa premessa che arriva, curata da Franco Busatta e con la supervisione di Tiziano Sclavi e Roberto Recchioni, la nuova serie Dylan Dog. Oldboy.