Cogne: Annamaria Franzoni rischia di tornare in carcere

franzoni

La Prima sezione penale della Cassazione ha accolto il ricorso il ricorso della procura di Bologna, per l’annullamento con rinvio dell’ordinanza degli arresti domiciliari ad Annamaria Franzoni, concessi dal Tribunale di Sorveglianza di Bologna nel giugno scorso. La Franzoni era stata condannata in via definitiva a 16 anni di reclusione per l’omicidio del figlio Samuele, avvenuto il 30 gennaio 2002, a Cogne.

La Suprema Corte ha disposto, che i giudici bolognesi riesaminino il caso della Franzoni, che rischia di tornare in cella. Difatti è proprio la Procura generale di Bologna che afferma l’inammissibilità dell’istanza perché la detenzione domiciliare speciale non poteva essere concessa per chi ha figli con età superiore ai 10 anni, come nel caso del figlio minore della Franzoni. Mentre per il Pg della Cassazione è ammissibile poichè presentata il 10 giugno 2012, prima del compimento dell’età limite.

Annamaria Franzoni ha anche ottenuto,  il permesso di uscire di casa quattro ore al giorno, senza potersi allontanare dal territorio della provincia di Bologna.

Potrebbero interessarti anche