Come funziona il noleggio a lungo termine per privati?

Sempre più automobilisti scelgono la formula del noleggio a lungo termine

noleggio a lungo termine

Nell’anno appena trascorso, in Italia, il noleggio auto a lungo termine ha vissuto un boom di richieste, in particolare da parte dei privati che hanno firmato quasi 56.000 contratti di locazione, più del doppio di quelli registrati nel 2017.

Rispetto agli altri Paesi Europei, l’Italia è ancora in ritardo, ma questa tendenza positiva fa ben sperare riguardo al nuovo modo di gestire un mezzo di trasporto, che permette di risparmiare e di evitarsi i tanti fastidi e i salati costi di gestione.

Cos’è un noleggio a lungo termine

Il noleggio a lungo termine è un contratto di locazione temporanea di un mezzo di trasporto, che può variare dai 48 ai 60 mesi. Usufruendo di questo servizio, un privato potrà avere un’auto senza esserne il proprietario, pagando un canone mensile alla società a cui si è rivolto. Una volta in possesso del veicolo, il locatario non deve occuparsi di nulla, se non di rifornirla periodicamente di carburante.

Tutti i costi accessori, infatti, sono a carico dell’azienda da cui si è presa la macchina e, al termine del contratto, si potrà scegliere se rinnovarlo, se stipularne un altro cambiando il mezzo o chiudere il rapporto definitivamente. Tuttavia, il locatario ha anche la possibilità di interrompere il contratto prima della naturale scadenza, recuperando, a seconda delle clausole firmate, parte del versamento effettuato.

Come funziona un noleggio a lungo termine

Come già accennato, quando si noleggia un veicolo a lungo termine, non si pagano le spese di gestione dello stesso. Ogni contratto di noleggio, infatti, non prevede esborsi né per la manutenzione ordinaria né per quella straordinaria. I clienti avranno a disposizione un vastissimo parco auto delle migliori marche tra cui scegliere, potendo trovare quella che più si adatta alle proprie esigenze.

Le aziende che si occupano di noleggio a lungo termine, offrono, solitamente, un servizio a 360° che assiste il locatario in ogni fase dell’operazione, dall’inizio del contratto fino alla sua conclusione. Inoltre, vista la crescente richiesta, alcuni operatori hanno lanciato le nuove formule Pay per use e Come nuove.

Il primo caso è molto vantaggioso per chi percorre pochi chilometri e, magari, solo in determinati periodi dell’anno. Il suo contratto non prevede anticipi, ma una rata più bassa rispetto a quelle normali, alla quale si aggiunge una quota da pagare in base ai chilometri percorsi.

La formula Come nuove, invece, somiglia all’ormai classico chilometro zero, perciò vengono noleggiate auto con pochi chilometri, per un periodo di almeno 48 mesi o 60.000 km totali. È molto utile per chi ha bisogno di un’auto piccola per muoversi in città e pagare un canone basso, senza versare alcun anticipo.

Come e dove noleggiare un veicolo a lungo termine

Noleggiare a lungo termine è ormai molto semplice, perché si trovano possibilità sia sul normale mercato delle concessionarie che su internet, grazie alle tante aziende che si sono lanciate nell’offerta. Ogni volta, naturalmente, è molto importante leggere con attenzione le clausole contrattuali, onde evitare sgradevoli sorprese e approfondire ogni eventuale modifica unilaterale per quelle che operano sul web.

In Italia, esistono tante società che si occupano di noleggio a lungo termine, come brumbrum.it, con un servizio dedicato e implementato tramite la propria rete: un servizio con auto Volkswagen noleggio lungo termine privati (ma anche molte altre case automobilistiche).

I vantaggi del noleggio a lungo termine

Noleggiare un’automobile a lungo termine annovera molteplici vantaggi, a partire dalla possibilità di avere un veicolo senza esserne il proprietario, ma ciò che sta avvicinando sempre più clienti privati a questo mondo, è la convenienza economica, anche se molto dipende dal tipo di contratto che si stipula.

In linea di massima, i vantaggi sono riscontrabili, in particolare, per le famiglie o per chi non ha immediata disponibilità economica da investire in un’auto: si paga un canone mensile, come fosse una normale bolletta, si può scegliere la marca e il modello di auto preferiti e non si hanno spese di gestione sulle spalle.

I contratti di noleggio a lungo termine, infatti, comprendono le spese di immatricolazione, il bollo, l’assicurazione (che copre sia il conducente che i passeggeri), compreso furto e incendio, le pratiche di messa in strada, la manutenzione ordinaria (revisione, tagliando, ecc.) e straordinarie (guasti, cambio delle gomme, ecc.), soccorso stradale e assistenza dedicata. Una serie di attività che, spesso, rendono la gestione di un mezzo di trasporto troppo gravoso per alcune famiglie, in particolare quelle monoreddito.