Coppa Italia: sono Napoli e Juventus le prime due semifinaliste

Gli azzurri superano la Lazio, i bianconeri vincono contro la Roma

L’edizione della Coppa Italia 2019/2020 ha dato vita a due quarti di finale ad altissimo ritmo. Le prime squadre a sfidarsi per un posto in semifinale sono state infatti Napoli-Lazio al San Paolo e Juventus-Roma all’Allianz Stadium. A superare il turno, ad eliminazione diretta, sono stati i partenopei e la capolista, sempre più dinamica sul punto di vista del gioco. Grande risultato per gli azzurri che, con un percorso in campionato compromesso, cercano di ritrovare la strada giusta in Tim Cup. I bianconeri, trascinati ancora da Cristiano Ronaldo e da un ottimo Bentancur, continuano la striscia positiva.

Coppa Italia: i risultati delle due partite giocate

Il primo match disputato è stato quello tra Napoli-Lazio Martedì 21 Gennaio, alle ore 20:45. Senza dubbio è stata un partita intensa, seppur strana, per le diverse occasioni e le decisioni arbitrali che hanno compromesso la gara sin da subito.

- Advertisement -

La rete del vantaggio è arrivata dopo appena 1 minuto, con il sigillo di Lorenzo Insigne che si è caricato la squadra sulle spalle, supportato anche dai tifosi. Dopo pochi minuti di gioco, l’arbitro ha concesso un rigore (giusto) alla Lazio, ammonendo anche Hysaj. Sul dischetto Ciro Immobile che, scivolando, ha fallito l’occasione del pareggio. Partita spezzettata e interrotta, in diverse occasioni, dall’arbitro che estrae il secondo giallo al terzino albanese per un fallo su Immobile in ripartenza. Padroni di casa che si trovano così in vantaggio di gol ma in inferiorità numerica. L’arbitro qualche minuto più tardi ristabilisce la parità numerica ammonendo Lucas Leiva su un intervento regolare che, dopo aver ricevuto il giallo, protesta e subisce così il rosso diretto. Le due squadre provano comunque a vincere la partita, giocando in modo differente ma trovando la via del gol in diverse occasioni (si ricordano due pali per entrambi i club). Match che termina così 1-0 per gli azzurri che trionfano senza subire gol e si preparano al meglio alla sfida di campionato contro la Juventus.

Tra Juventus-Roma, giocata Mercoledì 22 Gennaio, sembra invece non esserci partita. Dopo una fase iniziale di studio, i bianconeri prendono campo e infilano 3 gol in appena un tempo. In rete Cristiano Ronaldo (a cui mancava il gol in questa competizione), poi Rodrigo Bentancur e infine Leonardo Bonucci. Nella ripresa i giallorossi provano a riaprirla e riescono a trovare la rete del 3-1 con un bel siluro di Under che si stampa sulla traversa ed entra in porta dopo la deviazione sfortunata di Buffon. Partita condita da tanti errori di impostazione e in uscita, dovuti probabilmente alla stanchezza. Bianconeri che convincono sul piano del gioco e si aggiudicano la semifinale.

- Advertisement -

Le altre due sfide dei quarti di finale

Blindata la vittoria e raggiunta la semifinale, Napoli e Juventus dovranno attendere ancora un po’ per conoscere le altre due semifinaliste di questa Coppa Italia. La competizione riprenderà infatti la settimana prossima con le ultime due partite a chiudere i quarti di finale.

A sfidarsi ci sono Milan-Torino Martedì 28 Gennaio alle ore 20:45 e Inter-Fiorentina Mercoledì 29 Gennaio allo stesso orario. I rossoneri, in lenta ripresa, hanno la necessità di vincere per non perdere il ritmo e accumulare altra consapevolezza. Si tratterebbe anche di una semifinale che permetterebbe al Milan di continuare a giocarsi, apertamente, una competizione.

- Advertisement -

Per i nerazzurri non sarà una partita semplice, dato che la Viola con l’arrivo di Cutrone e Iachini in panchina sembra aver ritrovato fiducia. In più, il club toscano ha centrato il pareggio in campionato proprio contro gli uomini di Conte. Potrebbe rivelarsi una sfida insidiosa e per entrambe le compagini passare il turno, e accedere alla semifinale, vorrebbe significare un punto importante per cercare di centrare la vittoria in Coppa Italia.

Facendo anche i conti con il campionato e con le competizioni europee, molti dei club coinvolti, dovranno essere bravi a gestire le forze dei propri giocatori e a sfruttare i punti deboli delle avversarie. Si prevedono partite molto combattute.