Coronavirus: 3 milioni di mascherine in arrivo in Italia

Le mascherine ci sono state inviate da altri stati, nel frattempo si registrano ritardi nella consegna.

Coronavirus guanti e mascherine
Photocredit: Pixabay

Il mondo intero continua a mostrare solidarietà all’Italia nella lotta contro la pandemia di coronavirus. Nel nostro paese sono in arrivo circa 3 milioni di mascherine. Numero raggiunto grazie allo sforzo congiunto di diversi paesi. Ma le buone notizie non finiscono, perché sono anche attesi altri respiratori polmonari.

Stando alle fonti della Farnesina, dall’Egitto arriveranno 1,2 milioni di mascherine, 40,000 dall’India ed 1 milione dalla Russia. Una lista che comprende anche la Cina, che già in passato ha collaborato ed aiutato l’Italia in vari modi. Questa volta il paese ci ha inviato non solo 1,5 milioni di mascherine, ma anche 100 ventilatori polmonari.

Questa collaborazione tra i vari paesi è stata portata avanti grazie alla coordinazione tra il Ministero degli Esteri, quello della Difesa, la Protezione Civile ed il Commissario Straordinario Arcuri. Sempre stando a quanto riportato dalla Farnesina, tutto il materiale verrà recuperato tramite i mezzi dell’Aeronautica Militare.

Ritardi previsti per l’arrivo di altre strumentazioni utili contro il coronavirus

Purtroppo questa buona notizia è anche accompagnata da altri grattacapi che potrebbero ritardare l’arrivo di altre strumentazioni. Stando a quanto riportato dal Viminale, delle proteste e conflittualità sindacali all’interno del settore logistico, trasporti e spedizioni sarebbe la causa di queste problematiche.

Stando a quanto emerso, questa situazione sta rallentando sensibilmentela consegna di prodotti di indispensabile uso” si legge in una direttiva del governo. Quest’ultima invita anche tutti i prefetti ad impegnarsi per mettere in campo tutte le “opportune misure di mediazione ovvero di dissuasione, ritenute del caso per prevenire il fenomeno“.

Un problema che potrebbe posticipare l’arrivo di strumenti praticamente essenziali nella lotta contro il coronavirus. Parliamo non solo di farmaci, ma anche di mascherine e camici per i medici e gli infermieri. Per questi motivi, si spera che la situazione venga risolta al più presto. Soprattutto vista l’importanza che hanno questi oggetti per l’intero personale sanitario.