Dalla Ranitidina ai farmaci compromessi: i comunicati dell’Aifa

L'informazione trasparente dell'Aifa

“La paura genera ansia che a sua volta causa la paura” sembrerebbe un affermazione ovvia ma in realtà dietro vi è la descrizione di ciò che accade nella mente di ogni essere umano quando ravvisa un potenziale pericolo per la sua incolumità. A tal punto da ingigantire una notizia che necessita esclusivamente lucidità e informazione approfondita. Nella fattispecie, si sta divulgando la notizia che interessa il componente di alcuni farmaci ovverosia la Ranitidina. E l’ansia ha inseguito la paura.

La divulgazione si è ramificata aggiungendo alla lista dell’Aifa, Agenzia italiana del farmaco, altri farmaci che attualmente la stessa Agenzia ritiene di poter classificare nelle Fake News.

L’Agenzia italiana del farmaco (in acronimo AIFA) è un ente pubblico che “contribuisce alla tutela del diritto alla salute garantito dall’articolo 32 della Costituzione attraverso l’unitarietà del sistema farmaceutico, l’accesso ai farmaci innovativi e ai farmaci orfani per le malattie rare, l’equilibrio economico di sistema con rispetto dei tetti di spesa, l’impiego sicuro ed appropriato dei medicinali, gli investimenti in ricerca e sviluppo nel settore farmaceutico e il rafforzamento dei rapporti con le Agenzie degli altri Paesi e con l’EMA“, così si presenta nel proprio sito ufficiale. Il comunicato dell’autorevole Aifa inerente le liste fake di farmaci contenenti Ranitidina afferma “l’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) informa che nelle ultime ore sui social network si stanno diffondendo liste di farmaci che nulla hanno a che vedere con quelli oggetto dei provvedimenti restrittivi disposti nei giorni scorsi che riguardano esclusivamente farmaci contenenti ranitidina. AIFA raccomanda di consultare esclusivamente le informazioni pubblicate sul portale dell’Agenzia (www.aifa.gov.it). 

- Advertisement -

Ogni altro elenco difforme da quelli su indicati non è da considerarsi attendibile”. Al comunicato succitato ne segue un secondo ancora più dettagliato sui farmaci prodotti per sintesi chimica

Pertanto si ritiene opportuno far prevalere l’informazione a mò di superamento di ogni tentativo altrui di allarmismo. Di seguito verranno indicati i file in formato PDF che l’Aifa mette a disposizione per la più serena e trasparente consultazione.

- Advertisement -

PDF Elenco lotti farmaci contenenti ranitidina ritirati dal mercato (aggiornamento al 23/09/2019) 

PDF Elenco lotti farmaci contenenti ranitidina per i quali è stato disposto il divieto d’uso (aggiornamento al 23/09/2019)