Disneyland e Gardaland, 60° e 40° compleanno

disneyland

Due giorni di festa per i compleanni di altrettanti celeberrimi parchi giochi separati dall’Oceano Atlantico: Disneyland California (o semplicemente Disneyland) e l’italianissimo Gardaland. Il primo compie oggi, venerdì 17 luglio, 60 anni, poiché proprio 60 anni fa veniva inaugurato ad Anaheim, 30 chilometri a Sud di Los Angeles. Fu ideato da Walt Disney in persona, in modo che i bambini potessero vedere non solo in televisione ma anche “nella realtà”, i leggendari personaggi dei suoi cartoni animati, a cominciare da Mickey Mouse, Topolino; i piccoli ebbero così anche la possibilità di vedere i luoghi in cui questi personaggi abitavano, luoghi rimasti nell’immaginario collettivo di generazioni e generazioni come i castelli delle principesse ispirati a quello storico di Neushwanstein in Baviera, fatto costruire da re Ludwig II. Disneyland fu l’unico parco ispirato ai suoi lavori che “il padre dei film d’animazione” riuscì a vedere finito, dopo un anno, facendo 17 milioni di dollari di debiti e ipotecando persino le sue case.

L’inaugurazione fu commentata in diretta tv sulla Abc da un giovane attore, un certo Ronald Reagan, che sarebbe diventato il 40° presidente degli Stati Uniti e vide la partecipazione di un delirio di visitatori: ben 28 mila, che ad oggi sarebbero diventati 650 milioni. Walt Disney morì l’anno successivo, ma i parchi divertimenti a lui ispirati non si conclusero certo con il successo di Disneyland. Un secondo parco, Disney World, sarebbe stato aperto nei pressi di Orlando, in Florida, nel 1971, un terzo a Tokyo nel 1983, una quarto, Disney Paris, a Parigi nel 1992 (che a dire il vero, ricorderemo, non ebbe inizialmente successo come Euro Disney), il quinto a Hong Kong nel 2005 ed un sesto verrà aperto a Shangai nel 2016.

Loading...

Il nostro parco giochi per eccellenza è invece Gardaland, situato a Ronchi, nel Veronese, ovviamente sul Lago di Garda. Compirà domani, sabato 18 luglio, 40 anni, è regalerà ai visitatori divertimenti fino alle tre del mattino. Sono attesi naturalmente bambini con le loro famiglie, ma soprattutto adolescenti – il 40 per cento del target –. Dal 1975 ad oggi, grazie a loro, Gardaland si è aggiudicato 100 milioni di euro e 2,75 milioni di visitatori l’anno, 80 milioni dall’anno di apertura.

Dopo la maturità classica, mi sono laureata all'Università Cattolica del Sacro Cuore a Milano in Scienze dell'Educazione, con una tesi in Pedagogia Interculturale dal titolo "Donna e Islam: la questione del velo". Scrivo per diverse testate on-line come "Al-Maghrebiya", "Ebraismo e dintorni", il blog del "Legno Storto" su argomenti riguardanti il mondo arabo e islamico, soprattutto per quanto riguarda la condizione della donna, il Medio Oriente, Esteri, immigrazione e integrazione. Ho scritto due racconti: "Dopo la notte" (Il Filo, 2009) e "Soltanto una donna" (Albatros - Il Filo, 2011).
Potrebbero interessarti anche