L’UE approva il divieto della plastica entro il 2021

La decisione che si aspettava da tempo.

è definitivo: il Parlamento Europeo ha approvato la legge che elimina l’usa e getta.

Entro il 2021 piatti, posate, cannucce, cotton fioc saranno vietati. Ieri il Parlamento Europeo ha approvato la nuova legge che interdisce l’utilizzo di prodotti monouso. Con 560 voti favorevoli, 35 contrari e 28 astenuti la direttiva è stata approvata a gran voce.

Questo nuovo regime, si tradurrà presto in un nuovo stile di vita, si applicherà anche ai filtri di sigaretta dispersi nell’ambiente e alle attrezzature da pesca perse nelle acque.

Questa legislazione ridurrà il danno ambientale di 22 miliardi di euro, il costo stimato dell’inquinamento da plastica in Europa fino al 2030. L’Europa dispone ora di un modello legislativo da difendere e promuovere a livello internazionale, data la natura globale del problema dell’inquinamento marino causato dalle materie plastiche. Ciò è essenziale per il pianeta”, ha questo dichiarato l’europarlamentare belga Frédérique Ries.

Le nuove norme stabiliscono anche che l’etichettatura informativa sull’impatto ambientale di disperdere per strada le sigarette con filtri di plastica sarà obbligatoria. A parte i filtri saranno banditi anche i bicchieri di plastica, salviette umidificate e tovaglioli sanitari.

Greta Thunberg, la sedicenne che sta rivoluzionando il mondo

Il 15 marzo i giovani di tutto il mondo sono scesi in piazza per la manifestazione #FridaysforFuture. Quest’evento ha aperto le ali ad un argomento già affrontato dalla sedicenne Greta Thunberg, l’attivista svedese, che dallo scorso agosto ha cominciato uno sciopero contro il cambiamento climatico, stazionando tutti i venerdì davanti al Parlamento svedese, e ispirando con il suo esempio centinaia di migliaia di ragazzi in tutto il mondo, ha incontrato le giovanissime leader dei movimenti per il clima di Belgio e Germania arrivando in poco tempo anche all’UE.

Cosa non si potrà più utilizzare

La lista dei prodotti vietati definitivamente saranno i seguenti:

-posate di plastica monouso (forchette, coltelli, cucchiai e bacchette)
-piatti di plastica monouso
-cannucce di plastica
-bastoncini cotonati fatti di plastica
-bastoncini di plastica per palloncini
-plastiche ossi-degradabili 
-contenitori per alimenti 
-tazze in polistirolo espanso

Maria Carola Leone
Maria Carola Leone, classe 1990. Laureata in Lingue e Letterature Moderne dell'Occidente e dell'Oriente - Curriculum orientale (Arabo, Ebraico e Francese) con votazione 110/110 e lode. Parlo correttamente 5 lingue: inglese, francese, spagnolo, arabo ed ebraico.Da sempre sostenitrice dell'arte e della cultura intraprende il suo percorso da culture-teller a 11 anni quando pubblica il suo primo articolo giornalistico sul quotidiano 'La Sicilia'. Continua a scrivere fino a quando nel 2012 entra a far parte della condotta Slow Food 570 diventando Responsabile dei Progetti educativi, editoriali e culturali collaborando attivamente e con serietà al progetto.Nello stesso periodo, oltre a continuare gli studi accademici, si occupa di giornalismo ricoprendo il ruolo di Caporedattore per la rivista online 'Sicilia del Gusto' e inizia sempre nello stesso periodo la carriera di speaker radiofonica. Proprio quest'ultima riscuote molto successo nel territorio palermitano, l'appuntamento domenicale (dalle 10.00 alle 11.00) viene apprezzato anche sul territorio nazionale ed internazionale in streaming.Successivamente collabora per riviste culturali siciliane, redige prefazioni di libri, si occupa di traduzione e interpretariato per enti privati e ultima gli studi accademici nel marzo 2017.Prosegue con successo la sua attività radiofonica collaborando per una Web Radio Romana, divenendo anche Responsabile dell'Ufficio Stampa, caporedattrice della Radio assumendo un ruolo dirigenziale. Poi diventa speaker radiofonica per IwebRadio collaborando per l'emittente per circa un annetto.Nel 2017 è stata candidata nella 'Categoria Speaker Femminili' al Web Radio Festival di Roma.Attualmente è Docente di Lingue Straniere presso una scuola superiore di Palermo e si occupa di Digital Marketing e Traduzioni.
Potrebbero interessarti anche